Quantcast
LiguriaNews Genova24 Voce del Tigullio Città della Spezia Voce Apuana

BORRA EVITA RADDOPPIO, BRUNORI SI DIVORA IL PAREGGIO: SCONFITTA NUMERO DICIASSETTE PER L’ENTELLA

Nel primo tempo nessuna conclusione da parte dell'Entella, tante le occasioni da gol per l'Empoli a cui viene negato anche un rigore nel finale di partita.

PRE PARTITA

La Virtus Entella, ancora incredibilmente a secco di vittorie nel girone di ritorno e reduce dalla sconfitta interna con la Cremonese, questo pomeriggio sarà di scena in casa dell’Empoli capolista della Serie B. Considerando che la squadra di patron Gozzi è sempre più ultima in classifica ecco quindi il più classico degli scontri testa coda di questo campionato.

FORMAZIONI

Modulo specuale per entrambi gli allenatori che scelgono difesa a quattro e trequartista dietro le due punte. Dionisi opta per la coppia La Mantia – Mancuso, con questultimo che nella gara di andata segnò ben quattro reti ribaltando l’iniziale vantaggio di Costa, innescati da Bajrami. In difesa a destra il neo acquisto di Gennaio l’ex Brescia Sabelli.

Vivarini dal canto suo insiste ancora con Capello, l’attaccante è ormai a secco da un anno tra Venezia e esperienza chiavarese, in coppia con Brunori. Ad agire alle loro spalle ecco Schenetti, mentre a centrocampo i giovani Dragomir e Koutsoupias sono le mezzali intorno al più esperto capitan Paolucci. In porta ancora Borra vista l’assenza del giovane Russo.

CRONACA

Ancora imbattuto l’Empoli in questa stagione, mentre l’Entella ha collezionato già 16 sconfitte in campionato: peggio ha fatto solo la Reggiana con un K.O. in più. I “Diavoli Neri” non segnano in campionato da ben 366′ minuti.

Partiti al “Castellani” con il possesso palla dei toscani primi della classe. Vivarini ex di turno del match: venne esonerato dopo 19 partite in quinta posizione, al suo posto arrivò Andreazzoli che poi vinse il campionato ottenendo la promozione in massima serie.

In cronaca al 4° Stulac lancia Mancuso che scatta da dietro, salta anche Borra in uscita e deposita in rete, ma l’arbitro aveva fischiato in precedenza e quindi niente rete per i toscani. Fischiato probabilmente un tocco con il braccio sullo stop del pallone per il bomber azzurro. Al 13° Dragomir conquista un calcio d’angolo che lo stesso giovane rumeno ex Perugia si incarica di battere: mancino teso a uscire in mezzo all’area per il colpo di testa di Poli, ma il pallone si impenna. Al 18° conclusione a giro di sinistro di Mancuso deviata in corner da Pavic, ma l’Empoli non sfrutta la chance dalla bandierina. Subito dopo azione sulla corsia mancina della capolista con il centro di Terzic deviato nuovamente in angolo, questa volta da Coppolaro. L’Entella libera l’area in due tempi con Borra, ma la squadra di Dionisi continua a recuperare palla e riproporsi in avanti. Terzic è una costante sulla sinistra: al 22° ancora un cross in mezzo allontanato da Paolucci in calcio d’angolo.

OCCASIONI GOL EMPOLI

Al 24° grande occasione da rete per l’Empoli con Ricci che da destra deposita sulla testa dell’ex La Mantia un pallone invitantissimo: l’attaccante lasciato colpevolmente solo sul secondo incorna di testa, ma mette incredibilmente alto. Al 27° ci prova direttamente da piazzato Stulac che colpisce benissimo a giro e, con Borra battuto nella circostanza, va a sfiorare l’esterno della rete dando solo l’illusione del gol. Entella praticamente nulla in attacco e anche nelle poche circostanze in cui la capolista sbaglia in difesa, come al 29°, la squadra di Vivarini cincischia troppo e alla fine la difesa di Dionisi riesce a libera. Alla mezzora Stulac allarga a sinistra per Terzic che scende a sinistra e crossa per il colpo di testa di La Mantia disinnescato facilmente da Borra. Seguono due tentativi rispettivamente di Ricci e Crociata con il primo facilmente disinnescato da Borra e il secondo che si perde alto sopra la traversa. Al 36° primo giallo della partita a scapito di Koutsoupias che trattiene vistosamente per la maglia Terzic che per l’ennesima volta se ne era andato via sulla fascia sinistra.

L’EMPOLI ALZA IL BARICENTRO E LA SBLOCCA

La partita si sblocca al 37° quando da destra Stulac crossa per il colpo di testa di La Mantia su cui Borra effettua una buona parata respingendo la sfera, ma la difesa dell’Entella è statica sul pallone arriva per primo Casale che scaravante in rete. Tredicesimo marcatore diverso per l’Empoli in stagione e prima rete da professionista in 40 presenze per il difensore della capolista. Poco dopo Koutsoupias accusa un risentimento di una botta al ginocchio di qualche minuto prima ed è costretto ad uscire. Al suo posto dentro Mazzocco. Al 44° angolo per l’Empoli e cross in mezzo all’area dove sul secondo palo ancora la difesa dell’Entella dimentica Mancuso che prova un difficilissimo destro al volo colpendo benissimo e mandando a lato di poco. Conclusione dall’altissimo coefficente di difficoltà e splendida la conclusione, ma ancora molto lacunosa la marcatura della squadra di Vivarini sull’ennesimo calcio d’angolo della stagione. Finisce il primo tempo con l’Entella sotto di un gol e che non è mai riuscita, non a rendersi pericolosa, ma neanche a concludere verso la porta avversaria.

SECONDO TEMPO

Partito il secondo tempo senza ulteriori cambi: Empoli subito in avanti con un calcio d’angolo. La Mantia prova il colpo dello scorpione andando a qualche centimetro da un gol che sarebbe stato da raccontare ai nipotini. Prima azione offensiva dell’Entella al 52°: Pavic da sinistra per Capello che scarica all’indietro su Schetti il quale conclude di prima intenzione, ma la sfera è alta sopra la traversa. Capovolgimento di fronte e Crociata calcia in maniera pericolosissima in area di rigore, ma Borra va giù d’istinto e respinge. Terzic a sinistra fa quello che vuole saltando a ripetizione Mazzocco e poi anche Coppolaro, una spina nel fianco il terzino slavo dei toscani. Secondo ammonito della gara Pavic per un fallo su Sabelli. Ripartenza dell’Entella con i due centrali di difesa dell’Empoli fuori area, ma è letteralmente inguardabile la sua apertura per cercare il libero Schenetti: l’assist diventa un passaggio a Brignoli e una possibile occasione da gol si tramuta in un niente di fatto per via dell’incredibile imprecisione.

SUPER BORRA EVITA IL RADDOPPIO, POI BRUNORI SI DIVORA IL PAREGGIO

Al 67° Dragomir apre a destra per Paolucci che corre a destra e mette un bel pallone per Brunori che, libero, stacca a vuoto lisciando il pallone. Poco dopo due cambi nell’Empoli e a seguire sostituzioni nell’Entella con l’infortunio di Coppolaro. Va a caccia del raddoppio l’Empoli, ma Borra è superlativo con due super parate nella stessa azione dicendo di no a Mancuso e Moreo che calciavano a due passi della rete. Sul capovolgimento di fronte Brunori si divora il gol del pareggio con una conclusione praticamente a botta sicura con Brignoli fuori dalla porta, ma l’attaccante centra lo stesso l’estremo difensore dell’Empoli che si salva con il fianco. Dopo sei minuto di recupero triplice fischio. Diciasettesima sconfitta stagionale per l’Entella che per l’ennesima volta non trova la via del gol.

TABELLINO

EMPOLI – VIRTUS ENTELLA 1 – 0

Marcatore: 37° Casale

Note: ammonito Koutsoupias (E), Pavic (E), angoli 9 – 1, rec. 2′ e rec. 6′

Empoli (4-3-1-2) Brignoli; Sabelli, Romagnoli, Casale, Terzic; Crociata (68° Zurkowski), Stulac (83° Damiani), Ricci; Bajrami (77° Matos); La Mantia (68° Moreo), Mancuso (83° Olivieri) All. Dionisi

A disp.: Furlan, Fiammozzi, Pirrello, Nikolau, Haas, Parisi.

Entella (4-3-1-2): Borra; Coppolaro (73° De Col), Pellizzer, Poli, Pavic; Dragomir, Paolucci (73° Brescianini), Koutsoupias (40° Mazzocco – 86° Mancosu); Schenetti; Capello (73° De Luca), Brunori. All. Vivarini

A disp.: Paroni, Cleur, Chiosa, Cardoselli, Marcucci, Rodriguez, Morosini.

Arbitro: Sig. Matteo Marchetti

Assistenti: sig. Valerio Colarossi e la sig.ra Francesca di Monte

IV Uomo: sig. Ivan Robilotta.