Quantcast
LiguriaNews Genova24 Voce del Tigullio Città della Spezia Voce Apuana

SECONDO 0-0 DI FILA, L’ENTELLA NON PIEGA L’ASCOLI

Scontro diretto al Comunale: per i chiavaresi fondamentale la vittoria per sperare ancora nella salvezza.

Virtus Entella: Russo; De Col, Pellizzer, Chiosa, Costa; Brescianini, Paolucci, Settembrini; Schenetti; Brunori, Capello. Allenatore: Vivarini

Ascoli: Leali; Pinna, Brosco, Quaranta, D’Orazio; Eramo, Buchel, Caligara; Sabiri; Dionisi, Bajic.  Allenatore: Sottil

Arbitro: Livio Marinelli

Pre partita: 

Ora o mai più, la Virtus Entella deve dare un segnale al suo campionato e trovare i tre punti per sperare ancora nella salvezza. Contro l’Ascoli Vivarini ritrova Chiosa che ha recuperato dall’infortunio e in attacco gioca Capello con Brunori. In mezzo spazio al trio Brescianini, Paolucci e Settembrini. L’anno scorso finì 3-0 per i padroni di casa nell’ultima partita prima dello stop per i campionati causa Covid.

Primo tempo

Inizia al Comunale lo scontro diretto tra Entella e Ascoli. Al 5′ primo angolo perla Virtus Entella con Costa che va dalla bandierina ma il suo cross è intercettato da Leali e l’azione sfuma. Poche emozioni in questo inizio di gara con le due squadre che non si sono ancora rese pericolose. Al 10′ angolo per gli ospiti ma il la difesa di casa è attenta e spazza. Al 17′ ci prova ancora Bajc ma il tiro è centrale e Russo fa sua la sfera. La Virtus Entella ci prova con Schenetti che però manda alto sopra la traversa.

Primo tempo con poche emozioni, le due squadre attaccano a sprazzi

La classifica fa paura, entrambe le squadre cercano di evitare errori che potrebbero essere fatali. Al 23′ De Col si immola e chiude su Dionigi dopo un’incertezza da parte di Russo. Il più pericoloso dei suoi è Andrea Schenetti ma Leali scherma ed evita il vantaggio dei padroni di casa. Primo giallo anche per i chiavaresi, nel taccuino dei cattivi finisce Pellizzer che era diffidato e quindi salta la Spal. Al 31′ ancora Schenetti ma stavolta la conclusione del trequartista è debole e Leali para senza problemi. Al 38′ Bajc in girata non riesce a sfruttare il cross del compagno e la difesa dei padroni di casa respira. Al 42′ è Dionisi a mettere un bel pallone in area che Brosco colpisce male e Russo fa sua la sfera. Nei padroni di casa la luce è stata accesa soltanto da Schenetti mentre le due punte non si sono mai fatte vedere. Due minuti dopo Brunori lavora di sponda per Settembrini che non riesce a colpire e l’azione sfuma. Finisce al 45′ il primo tempo al Comunale.

Secondo Tempo

Si parte per gli ultimi quarantacinque minuti di gara e prima punizione per la Virtus Entella: sul pallone c’è Paolucci ma il colpo di testa di Pellizzer è debole e Leali para. Al 50′ l0’autore del colpo di testa anticipa Dionisi in area di rigore. Al 54′ è sempre Schenetti a costruire qualche azione pericolosa senza però fare male a Leali. Vivarini inizia a cambiare i suoi uomini per dare vivacità alla manovra: dentro Dragomir e Mancosu, fuori Brunori e Settembrini. Al 63′ cross di Pinna e Caligara di testa manda alto sopra la traversa. Altro giallo in casa Entella stavolta tocca a Dragomir. Tre minuti dopo tiro potente di Sabiri, intervento in due tempi di Russo.

Solo un guizzo può sbloccare la partita

Al 74′ tiro di Eramo e palla alta. Cambia la storia della partita, Buchel doppio giallo e Ascoli in dieci. Ora l’Entella cerca il forcing finale per portare a casa la vittoria. Morosini da fuori, Leali c’è. Ancora il neo entrato Morosini ma il pallone finisce alto. Cambio per Vivarini, dentro Nizzetto, fuori Paolucci. Saranno quattro i minuti di recupero al Comunale. Al 91′ Russo bravissimo su tiro di Bidaoui.