Quantcast
LiguriaNews Genova24 Voce del Tigullio Città della Spezia Voce Apuana

Vivarini: “E’ stata dura, il Cittadella è una grande squadra”

Così l'allenatore della Virtus Entella Vivarini commenta il terzo successo consecutivo dei suoi ragazzi ottenuto nella giornata di ieri.

Ovviamente soddisfatto per la terza vittoria consecutiva della sua Virtus Entella mister Vivarini ha così analizzato la partita di ieri contro il Cittadella in cui i “Diavoli Neri” sono riusciti ad uscire vincitori grazie alla rete del bomber Mancosu salito a cinque centri in stagione.

Sapevamo che oggi sarebbe stata dura. Il Cittadella è una grande squadra che non fa giocare gli avversari, figuriamoci noi. La squadra è stata molto concentrata sul piano tattico, infatti il Cittadella nonostante la gran mole di gioco non ha creato molto esclusa la traversa nel secondo tempo. Sapevamo che avremmo avuto poche occasioni e siamo stati bravi a capitalizzarne una. Faccio i complimenti ai ragazzi, perché hanno voluto questo risultato“.

La squadra ha vinto una partita mostrando grinta e voglia di conquistare i tre punti fino alla fine.
Il calcio è un gioco collettivo, in cui bisogna cercare di non far giocare la squadra avversaria. Entrambe le squadre hanno pensato a non far giocare gli avversari, è stata una gara un po’ a scacchi. Ci siamo annullati a vicenda, siamo stati più bravi noi a fare gol e ci prendiamo questa vittoria meritata. Stiamo prendendo consapevolezza per quello che dobbiamo fare in campo e curando tutti i particolari. I risultati alla fine danno ragione ai giocatori“.

La sosta dopo tre vittorie consecutive è un bene per recuperare energie è un bene o sarebbe meglio continuare?
Noi veniamo da problemi infiniti, oggi abbiamo recuperato qualche giocatore. Questa sosta ci permette di recuperare pienamente altri elementi e ci prepariamo per affrontare il girone di ritorno nel miglior modo possibile. La classifica dice ancora che siamo in zona retrocessione: dobbiamo venirne fuori nel minor tempo possibile“.

Essere competitivi per il girone di ritorno, vista la situazione di una settimana fa, è già un risultato?
Quando perdevamo, dicevo che l’importante è diventare squadra e sapere cosa fare in campo. Le partite di Serie B sono equilibrate, come quella di stasera. Ci sono tante squadre in pochi punti: l’obiettivo è arrivare a giocarsi la salvezza nelle ultime giornate“.