LiguriaNews Genova24 Voce del Tigullio Città della Spezia Voce Apuana

Entella – Reggina: Mancosu MVP del match, Borra mura tutto

Quando si accende Brescianini l'Entella cambia passo. Crimi ingenuo, Morosini non pervenuto. Attacco troppo "leggero"

BORRA 7: Decisivo in almeno tre circostanze. Importantissima la parata a tu per tu con Menéz così come la respinta di pugno su Folorusho che poteva chiudere il match. Da sottolineare anche l’intervento in due tempi sul diagonale di Situm.

DE COL 6,5: Spinge appena può, quindi non molto spesso, ma è bravo sopratutto a ripiegare e chiudere in difesa. Importantissima una sua chiusura con il corpo su Liotti che evita il raddoppio amaranto.

POLI 6: Regge l’urto di Denis, con Menéz se preso in velocità è più difficile.

CHIOSA 6,5: Guida la difesa e alcune sue chiusure sono di quelle importanti.

PAVIC 6: Esordio in Serie B per via dell’infortunio di Costa. In fase difensiva lascia a desiderare. Saltato spesso, regala nel primo tempo un pallone pericolosissimo a Bellomo. In fase offensiva offre il meglio di sé con un paio di traversoni interessanti. Ha il merito del lancio su Mancosu nell’azione che porta al rigore.

BRESCIANINI 6,5: Quando cambia marcia lui cambia marcia l’Entella. Chiama Guarna a una difficile respinta con un gran sinistro dopo essere rientrato bene dalla destra. (76° KOUTSOUPIAS 6: Prova a farsi vedere in avanti e per poco non soffia di testa una palla dalle mani di Guarna.)

PAOLUCCI 6: Si infortuna lui e l’Entella perde “fosforo” a centrocampo. Nel primo tempo prova a interdire e far ripartire. Pericoloso sui calci piazzati sia diretti verso Guarna che serviti come assist ai compagni. (48° TOSCANO 5,5: Non entra praticamente in partita. Non riesce a fare interdizione, né tantomeno a proporre qualcosa. A centrocampo si forma un buco difficile da colmare.)

CRIMI 5: Ingenuo sulle due ammonizioni, soprattutto sulla seconda sapendo di essere già sanzionato. La Reggina in superiorità numerica prende definitivamente campo. Prima dell’espulsione poco da segnalare a suo attivo.

MOROSINI 4,5: Dopo l’ottimo esordio questa volta è in pratica non pervenuto. (76° PETROVIC 5,5: Non aggiunge niente all’attacco di Tedino.)

DE LUCA 5,5: Si nota veramente poco a parte per un gol annullato giustamente per fuorigioco e due palloni messi in mezzo nel primo tempo. Ci si aspetta di più (70° COPPOLARO 6: Tedino cerca di irrobustire la retroguardia. Fa il suo.)

BRUNORI 5,5: Tecnicamente non si discute, ma non può essere lui il centravanti dell’Entella. Stritolato nella morsa di Cionek deve allargarsi per trovare terreno congeniale. Ottimi un paio di palloni serviti dalla destra ai suoi compagni. (70° MANCOSU 7,5: Di fisico, d’astuzia, d’esperienza. La squadra trova un riferimento offensivo e ricorre alle palle lunghe vista l’inferiorità numerica. Scaltrissimo a conquistarsi un calcio di rigore su uno spiovente di Pavic in area, freddissimo a trasformalo. MVP del match.)

ALL. TEDINO 6: Quattrocentesima panchina tra i professionisti che è tutta una sofferenza. La Reggina avrebbe più volte l’occasione di chiudere il match, ma vuoi per la bravura di Borra che per l’imprecisione dei suoi attaccanti l’Entella resta in partita. Ottimo l’inserimento di Mancosu. Davanti però bisogna davvero studiare qualcosa. La sua squadra appare troppo “leggera”.