Quantcast
LiguriaNews Genova24 Voce del Tigullio Città della Spezia Voce Apuana

Foppiano: "Il calcio dilettante deve ripartire da dove si era interrotto"

L'allenatore del Golfo Paradiso dice la sua ai microfoni de La Voce del Tigullio. "I verdetti li deve dare il campo"

Ripartire sì, ripartire no, ripartire quando…ma, sopratutto, ripartire come? Sembra ormai segnata la fine della stagione 2019/2020 del calcio dilettantistico italiano, si attendono solo le decisioni ufficiali del Consiglio Federale per far calare il sipario su una delle annate più travagliate del calcio dei dilettanti per via della pandemia da Coronavirus. In tanti però ora si chiedono come si potrà ripartire. Se per i campionati di Serie D e, in parte, quelli di Eccellenza almeno per quanto riguarda le promozioni, bisognerà attendere il Consiglio Federale dei Dilettanti a Roma, dal torneo di Promozione in giù le regioni hanno possibilità di manovra assoluta in merito alle decisioni da assumere anche se si cercherà di unificarle il più possibile di regione in regione. Nei giorni scorsi il presidente della LND della Liguria Ivaldi si era lasciato andare ad alcune possibili interpretazioni. Da queste abbiamo stilato tre domande da poter girare ai rappresentati delle formazioni della nostra provincia tanto da capire cosa ne pensano loro su questo momento e su come poter ripartire. Oggi giriamo i nostri tre quesiti all’allenatore Mauro Foppiano trainer dei reccolini del Golfo Paradiso, formazione del Girone B di Promozione della Liguria.

Nei giorni scorsi il Presidente Regionale Ivaldi si è pronunciato in merito alle possibili decisioni che verranno prese su promozioni e retrocessioni affermando che, pur non potendo rendere la cosa pubblica al momento, i vertici federali della Liguria hanno già le idee molto chiare. Secondo lei che linea verrà seguita?

“Secondo me non è giusto promuovere la prima in classifica al momento dello stop del campionato quando, oltretutto, vi sono così pochi punti di distacco tra le prime della graduatoria. Del resto al momento dell’interruzione mancavano ancora otto giornate di campionato e, nello specifico, per esempio noi come Golfo Paradiso avevamo anche da giocarci un importante recupero per la classifica come quello con il Canaletto di mister Bastianelli. Questo lo dico senza voler togliere nulla al Cadimare che ha fatto finora una grandissima stagione.”

Il tecnico della formazione di Recco fornisce quindi poi la sua ricetta su come si dovrebbe ripartire appena questo sarà possibile: “Cosa succederà? Io proporrei due soluzioni. O sospendere tutto, o ripartire quando si riuscirà dalla 23° giornata di ritorno. Deve essere il campo a dare i verdetti finali!

Mister Mauro Foppiano chiude poi rispondendo alla nostra domanda sulla regola dei fuori quota.

“Sono favorevole alla riduzione a due “under” nei campionati di Promozione ed Eccellenza, ma ne terrei uno anche per la I Categoria. Se sei bravo giochi, altrimenti non devi giocare per forza a calcio ci sono tanti altri sport! Tre fuori quota possono creare costi anche molto pesanti per quelle le società che non possono avere “under” all’altezza della categoria o non dispongono di un Settore Giovanile.”