Quantcast
LiguriaNews Genova24 Voce del Tigullio Città della Spezia Voce Apuana

Forza Italia: “Intitolazione area ai Martiri delle Foibe momento di verità e giustizia”

Presente stamane alla cerimonia il portavoce del coordinamento regionale, Gianteo Bordero.

Il portavoce del coordinamento regionale di Forza Italia, Gianteo Bordero, ha preso parte stamane, in rappresentanza del partito, alla cerimonia di intitolazione ai martiri delle foibe dell’area pedonale antistante la stazione di Sestri Levante.

“Quello di oggi – dichiara Bordero – è un momento molto importante per Sestri Levante e non solo, come testimoniato anche dalla presenza di Fabio Nardi, vicepresidente del Comitato provinciale dell’Associazione Nazionale Venezia Giulia e Dalmazia. L’intitolazione è un atto di verità e giustizia storica, perché le foibe e l’esodo degli italiani della Venezia Giulia e della Dalmazia costituiscono una tragedia per troppo tempo taciuta e dimenticata che colpì, come ha ricordato il presidente della Repubblica Sergio Mattarella, ‘tanti innocenti, colpevoli solo di essere italiani e di essere visti come un ostacolo al disegno di conquista territoriale e di egemonia rivoluzionaria del comunismo titoista’. A tutti coloro che morirono nei terribili campi di detenzione o furono uccisi in esecuzioni sommarie o gettati, vivi o morti, nelle profondità delle foibe – prosegue il portavoce del coordinamento regionale di Forza Italia – va oggi il nostro pensiero”.

“Ricordo – sottolinea ancora Bordero – le prime iniziative assunte a partire dal 2003 in Consiglio Comunale per volontà del compianto amico e allora capogruppo di Forza Italia Graziano Stagni, che sperimentò personalmente il dramma dell’esodo. A lui va oggi un particolare riconoscimento di gratitudine”.

“Sono passati più di quindici anni da allora e si è finalmente arrivati a questa importante intitolazione, che documenta come le foibe e l’esodo stiano diventando parte di una memoria condivisa. Ringrazio a nome del partito i consiglieri comunali dell’opposizione che si sono fatti promotori di questa proposta e l’Amministrazione comunale che l’ha fatta propria dopo un fruttuoso confronto in Commissione Toponomastica. Forza Italia – conclude Bordero – è da sempre impegnata a far conoscere i tragici fatti avvenuti sul confine orientale a partire dall’autunno del 1943 per mano delle milizie del maresciallo Tito. Ricordo le iniziative assunte a tal proposito dal nostro coordinatore regionale e sindaco di Rapallo Carlo Bagnasco e dal nostro capogruppo in Regione Claudio Muzio, che nelle scorse settimane ha presentato una mozione da inviare al Presidente della Repubblica per proporre la nomina a senatore a vita di un rappresentante degli esuli”.