Quantcast
LiguriaNews Genova24 Voce del Tigullio Città della Spezia Voce Apuana

Noi di Chiavari fornisce la motivazioni al proprio voto in Consiglio Comunale

Il Gruppo Noi di Chiavari motiva pubblicamente così il proprio voto durante l’ultimo Consiglio Comunale del Comune di Chiavari.

Documento Unico di Programmazione e Bilancio di Previsione:
il nostro voto su queste due pratiche tra loro collegate è stato contrario.
Il bilancio è infatti il riflesso di una scelta di priorità diverse rispetto alle nostre soprattutto in merito alle opere pubbliche.
In questi anni non si sono viste, secondo noi, opere che possano definirsi straordinarie, per il prossimo anno, quindi il futuro prossimo, non ci pare che sia vada oltre ad opere necessarie ma non sufficienti: i marciapiedi, la manutenzione ordinaria sono utili e condivisibili ma non sono sufficienti. Le opere significative vengono rimandate ad un futuro remoto ed incerto.
Un esempio è la mancanza di un piano del traffico che il Sindaco non ritiene utile mentre la sua Amministrazione sta facendo nascere piste ciclabili in maniera a nostro parere poco razionale .

Regolamento Porto Turistico per l’introduzione di ormeggi a tariffa agevolata ad Associazioni senza scopo di lucro a seguito di presentazione di apposito progetto nell’interesse della collettività ed avente ad oggetto il mare, la tutela dell’ambiente marino e lo sviluppo sia dell’attività nautica che dell’arte natatoria (programmazione dell’attività annuale). Il nostro voto è stato favorevole e pensiamo in particolare ad attività a favore di persone disabili che già da associazioni presenti nel porto sono state in passato effettuate.

Servizio di gestione del porto turistico: il nostro voto è stato contrario poiché riteniamo che i box sottostanti la piastra del porto debbano rimanere nell’ambito di controllo del Comune che ha una struttura  più idonea di quella di Marina Chiavari.

Per quanto riguarda la mozione sulla destinazione d’uso del vecchio Tribunale concordiamo con altri consiglieri che sarebbe opportuno discuterne in Commissione Consiliare allargata.

Con una interpellanza abbiamo chiesto inoltre che, durante i lavori di asfaltatura di Ri Alto, si ponga attenzione e rimedio a quello che , a nostro parere è un cedimento, nella strada che porta alla Chiesa a 500 metri dalla stessa. Ci è stato risposto che data la nostra segnalazione è stato mandato a fare sopralluogo un tecnico del Comune e che ci manderanno la relazione per iscritto