LiguriaNews Genova24 Voce del Tigullio Città della Spezia Voce Apuana

Legge di stabilità, il sì con i voti della maggioranza

E’ stato approvato uno dei 5 ordini del giorno presentati dal gruppo Pd-Articolo Uno

Più informazioni su

Con 19 voti a favore (maggioranza di centro destra) e 10 contrari è stato approvato il disegno di legge 7 “Disposizioni collegate alla Legge di stabilità”.

La legge di stabilità 2021 finalizza, innanzitutto, le eventuali disponibilità di risorse derivanti dalla gestione del bilancio prioritariamente alla realizzazione degli obiettivi di indebitamento netto, riduzione del debito, nonché agli investimenti. Per velocizzare la realizzazione degli investimenti per opere pubbliche (messa in sicurezza del territorio a rischio idrogeologico, delle strade, ponti e viadotti, degli scolastici, ecc) si prevede che le necessarie variazioni compensative al bilancio siano assunte direttamente dalla Giunta regionale. Elementi di rilievo della legge sono, inoltre, gli interventi a sostegno dei cittadini liguri, al fine di attenuare gli effetti sul sistema economico regionale derivanti dall’attuate crisi pandemica: viene istituito un “Fondo straordinario per la riduzione della pressione fiscale – detrazioni per carichi di famiglia” dell’importo di 5 milioni di euro, rivolto ai contribuenti con redditi fino a 28 mila euro, riconoscendo alle famiglie con almeno due figli una detrazione pari a 35 euro a figlio, che sale a 45 euro in caso di figli con disabilità. Rispetto al precedente anno finanziario è pertanto allargata la platea di contribuenti sia rispetto al limite di reddito richiesto, che passa da 15 mila a 28 mila euro, che rispetto alla misura dell’agevolazione attualmente prevista per ciascun figlio e aumenta per ogni figlio portatore di handicap. Si introducono misure relative alla tassa auto, finalizzate a semplificare le procedure delle richieste di agevolazione per la fruizione dell’esenzione dalla tassa automobilistica regionale prevista per i soggetti disabili e delle richieste per l’interruzione dell’obbligo del pagamento della tassa automobilistica regionale di proprietà da parte dei contribuenti che fanno, professionalmente, commercio dei mezzi di trasporto.

Sono autorizzate variazioni compensative fra Missioni diverse (capitoli di spesa, ndr) per poter allocare più velocemente le risorse destinate agli interventi da finanziare che, sulla base della legge nazionale 145 del 2018, assegna alle Regioni contributi per il periodo 2021-34 per la messa in sicurezza del territorio a rischio idrogeologico, di strade, ponti e viadotti, per la messa in sicurezza degli edifici, con precedenza agli edifici scolastici, e di altre strutture di proprietà dei Comuni, per la messa in sicurezza e lo sviluppo del trasporto pubblico, progetti di riqualificazione urbana, riconversione energetica, utilizzo di fonti energetiche rinnovabili, bonifiche ambientali di siti inquinati ecc.

Più informazioni su