LiguriaNews Genova24 Voce del Tigullio Città della Spezia Voce Apuana

Toti tiene la sanità, Cavo possibile presidente del consiglio

Centrodestra al lavoro sulla composizione della giunta, lunedì nuovo incontro.

Vertice tra le forze della confermata maggioranza regionale ieri pomeriggio a Genova. La sanità, almeno per i prossimi mesi, con ogni probabilità e unanime consenso sarà cosa del presidente Toti, pronto quindi ad affrontare la pandemia tenendo tra le mani la materia che nella passata giunta è stata ambito dell’ex assessore leghista Viale, non rieletta e fuori dai radar. Al summit, oltre al presidente Toti, c’erano il segretario regionale e deputato della Lega Rixi, il senatore del Carroccio Bruzzone, il commissario regionale di Fratelli d’Italia Matteo Rosso e il delegato alle elezioni di FdI Michele Scandroglio, il coordinatore ligure di Forza Italia Carlo Bagnasco, il presidente di Liguria Popolare Andrea Costa, il coordinatore della Lista Cambiamo e sindaco di Porto Venere Matteo Cozzani. Lunedì prossimo nuova riunione per proseguire il lavoro sulla composizione della giunta. Secondo i rumor, come riferisce Ansa, Cambiamo potrebbe rinunciare a uno dei tre assessori a cui avrebbe diritto visto il grasso 22 per cento incassato, barattandone uno con la presidenza del consiglio regionale, che andrebbe all’assessore uscente alla Cultura, Ilaria Cavo: sarebbe la prima volta per una donna. Questo consentirebbe a Fratelli d’Italia di passare da uno a due assessori: pare scontata la conferma di Berrino, da vedere chi potrà affiancarlo.

La Lega va verso i tre assessori – e vorrebbe la vice presidenza, come nella passata legislatura -, uno dei quali potrebbe essere l’uscente Benveduti. Verso una conferma che pare pura formalità l’assessore uscente Giampedrone – e sempre in quota arancione dovrebbe restare in giunta Scajola -, mentre, anche sulla scorta di un risultato elettorale sottotono, rischiano l’esclusione dalle leve del governo Liguria popolare e Forza Italia, che hanno corso in ticket lo scorso settembre.