Genova 24 La Voce del Tigullio Città della Spezia La Voce Apuana
LA REDAZIONE
telefono redazione tigullio 010 8935042
PUBBLICITA'
pubblicità nel Tigullio Richiedi contatto
Ultimo aggiornamento ore 20.30 del 29 Maggio 2020

Alice Salvatore abbandona il M5S e fonda "Il Buonsenso"

L'ex capogruppo pentastellata: ""Dimostrato che niente e nessuno ci fa cambiare gli obiettivi, siamo quelli che rimuovono ostacoli e non si arrendono".

l'addio
Alice Salvatore abbandona il M5S e fonda `Il Buonsenso`
Liguria - Alice Salvatore abbandona il Movimento Cinque Stelle e fonda una sua lista personale chiamata "Il Buonsenso", con tanto di sua effigie nel logo e la dicitura: "La Liguria ha bisogno di rinascere libera, la Liguria ha bisogno di buon senso". Questa mattina l'ormai ex capogruppo regionale pentastellata che saluta sbattendo la porta, insieme al collega Marco De Ferrari, sancisce la spaccatura con gli altri colleghi del gruppo consiliare che peraltro era nell'aria, proprio nel momento in cui l’alleanza giallorossa alle prossime elezioni regionali liguri sta cercando, con fatica, un vero punto di partenza dopo mesi di tentenammenti. Il fronte anti-Toti perde insomma un po' della sua possibile, ma non scontata, omogeneità con un candidato ancora da svelare e un altro, Ferruccio Sansa, su cui ha spinto molto Linea Condivisa e parte della società civile. Ma che al momento rimane un'ipotesi.

Salvatore aveva vinto le “regionarie” ma aveva perduto la sua linea "oltranzista" nella votazione su Rousseau relativa all’alleanza con altri partiti: è stata dentro in questi mesi ma non ha mai nascosto di non essere d'accordo con la strategia nazionale che vedeva i Cinque Stelle associati al Pd in quella che potrebbe nel tempo diventare una vera e propria intesa strutturale. Si presenterà alle prossime elezioni regonali con la sua lista autonoma di cui sarà capolista e presidente candidato.

In alcuni passaggi della conferenza stampa, Salvatore ricorderà la promessa di Gianroberto Casaleggio ("Se M5s si allea col Pd, mi dimetto") e attaccherà la politica ligure e i governi che si sono alternati, di centrosinistra e centrodestra: "Guardate la sanità, è in uno stato pessimo e lo era anche prima del coronavirus. Si rende necessario un cambiamento di paradigma culturale. L'emergenza che stiamo vivendo ha messo in evidenza un mondo frammentato dagli interessi, dagli appettiti del privato. Il buon senso è frutto di esperienza, di ponderazione, dell'analisi di tutti gli scenari alternativi. Noi dobbiamo analizzare il problema da tutte le angolazioni per eleborare delle soluzioni. Il Buonsenso è un progetto di ampio respiro che si presenterà alle elezioni ma guarderà soprattuto al futuro. Abbiamo dimostrato con i fatti che niente e nessuno ci fa cambiare gli obiettivi, siamo quelli che rimuovono gli ostacoli e non si arrendono mai".

F.L.
Mercoledì 13 maggio 2020 alle 13:30:48
© RIPRODUZIONE RISERVATA


Notizie del Tigullio




-









La Voce del Tigullio è un supplemento di Genova Post,
testata registrata presso il Tribunale di La Spezia,
numero 1 del registro stampe 2009 con delibera 31/01/2009

P. Iva 01383400114

Contatta la Redazione

Privacy e Cookie Policy
Impostazioni Cookie

Liguria News