Quantcast
LiguriaNews Genova24 Voce del Tigullio Città della Spezia Voce Apuana

Basta capitan Avellino: tre punti pesanti per la Lavagnese a Saluzzo

Al Damiano di Saluzzo una giornata primaverile accoglie le due formazioni in cerca di punti importanti l’una per la salvezza e l’altra per riaffacciarsi nel gruppetto che insegue i play-off e soprattutto per dare continuità alle buone prestazioni contro Gozzano e Chieri.

Il terreno di gioco purtroppo appare subito al limite e nonostante non piova da qualche giorno i ciuffi d’erba qua e la lasciano spazio a zone umide e mollicce.

Nei primi dieci minuti è il Saluzzo a impostare l’azione, anche se l’unica conclusione degna di nota è il tiro di Gonella al 2′ che s’impenna ad altezza siderale. Dal canto suo la Lavagnese ha una ghiotta palla gol con Solinas che all’11’ si esibisce in una rovesciata che esce non di molto.

Al 12′ anche il Saluzzo prova la conclusione ma quello di Maugeri risulta essere più un passaggio per Boschini che verrà chiamato per tutta la gara alla semplice amministrazione.

Al 20′ Solinas ha la più incredibile occasione della partita, smarcatosi bene in area si trova a tu per tu con De Marino ma vuole strafare cercando la conclusione di potenza che invece termina beffardamente a lato!

Anche Basso prova la conclusione dalla distanza al 24′ e al 38′ impegnando in entrambe le circostanze l’estremo difensore piemontese.

La prima frazione si chiude di fatto al 42′ quando Barale manca clamorosamente la palla in area su preciso assist di Sardo.

Nel secondo tempo mister Masitto manda in campo Bacigalupo al posto di D’Orsi e alza Oneto a centrocampo, al 47′ è però Sardo ad alzare sopra la traversa una conclusione da distanza ravvicinata.

Al 57′ Masitto chiede più decisione e Solinas calcia un corner di potenza, De Stefano respinge corto e Avellino, sebbene spintonato da un difensore di casa, riesce a colpire la palla di testa e a trovare la rete del vantaggio bianconero!

Da qui inizia la consueta girandola di cambi a cercare il perfetto equilibrio, mister Masitto inserisce Profumo per Scorza al 60′, Tripoli per Buongiorno al 68′, Rovido per Romanengo al 74′ e Addiego Mobilio per Solinas al 77′, mentre mister Boschetto manda in campo Tosi per Caldarola al 63′ e Gaboardi e Mazzafera per Maugeri e Barale all’84’. In questo frangente nessuna azione di rilievo se non la disperata ricerca di un rigore in area bianconera col direttore Gallo di Castellammare di Stabia bravo a non farsi mai condizionare.

All’85’ l’ultimo episodio importante è la conclusione di Addiego Mobilio, bravo come sempre a liberarsi dalla marcatura e a lasciar partire una precisa conclusione che complice la deviazione di un avversario riesce solo a sfiorare il palo più distante.

Al 90′ ancora il tempo per mister Boschetto di buttare nella mischia Serra al posto di Serino ma i bianconeri sono a bravi a gestire il possesso palla e a portare a casa tre punti importanti in vista della sfida alla capolista Castellanzese di giovedì al Riboli.

Tabellino

Saluzzo – Lavagnese 0 – 1

Marcatore: 57° Avellino

Note: ammoniti al 31′ Basso, al 78′ Bedino, all’82’ mister Boschetto e al 93′ Profumo, calci d’angolo 3 – 8

SALUZZO: De Marino, Bedino, Serino (90′ Serra), Caldarola (63′ Tosi), Carli, Soumahoro, Gonella, Maugeri (84′ Mazzafera), Carrer, Sardo, Barale (84′ Gaboardi). All. Boschetto

A disposizione Busano, Supertino, Clerici N., Ali, Clerici S.

LAVAGNESE: Boschini, Oneto, Scorza (60′ Profumo), Avellino, Rossini, Alluci, Romanengo (74′ Rovido), Basso, Buongiorno (68′ Tripoli), D’Orsi (46′ Bacigalupo), Solinas (77′ Addiego Mobilio). All. Masitto

A disposizione Vaccarezza, Di Lisi, Di Vittorio, Bei.

 

Arbitro: Raffaele Gallo di Castellammare di Stabia.

Assistenti: Giovanni Ciannarella di Napoli e Pietro Ambrosino di Torre del Greco.