LiguriaNews Genova24 Voce del Tigullio Città della Spezia Voce Apuana

La Lavagnese torna a vincere: stesa l’Imperia con Alluci e Di Vittorio

Tre punti pesanti dopo la sconfitta immeritata subita domenica in Val d'Aosta contro il Pont Donnaz.

Dopo l’immeritata sconfitta del Montjovet contro il Pont Donnaz Avellino e compagni erano chiamati alla conferma seppur con maggior cinicità e così è stato, un gol per tempo, molte occasioni create e alcune sprecate davvero di un soffio e partita mai in discussione.

Se il gioco è questo i risultati non possono che venire, ci vuole però costanza, quella che dovrà essere utilizzata nelle prossime tre gare nell’arco di una settimana.

La Lavagnese dovrà infatti affrontare domenica 24 al Delle Vittorie la Caronnese, mercoledì 27 al Riboli il Bra in recupero e domenica 31 sempre al Riboli la Folgore Caratese.

Il primo tentativo lo fa l’Imperia al 6′ con Martelli che però non impensierisce Boschini, sempre attento, poi al primo affondo la Lavagnese passa grazie alla discesa di Bei in fascia che la mette in mezzo sui piedi di Alluci il quale la deve solo spingere dentro.

Lo stesso Alluci sei minuti dopo non trova la porta mentre al 21′ Oneto scalda le mani di Dani, al 24′ anche Romanengo ci prova dalla lunga distanza non inquadrando la porta.

Al 30′ ancora Oneto riprova a sorprendere Dani comunque sempre sul pezzo, al 37′ Cantatore prova la conclusione velenosa trovando il proprio tiro murato da un difensore ospite.

Al 38′ bello schema su calcio d’angolo che porta all’incornata imperfetta Rossini che spedisce fuori bersaglio, la palla non esce Cantatore si vede ribattere la conclusione ravvicinata e da pochi passi Bei colpisce l’esterno del palo.

La prima frazione si chiude con un tentativo di Virga ben ribattuto da Avellino.

Nella ripresa stesso copione, la Lavagnese fa girare la palla e crea occasioni su occasioni, al 51′ Bei si vede ribattere la botta a colpo sicuro e anche Buongiorno e Cantatore non riescono a trovare la porta.

Intanto al 52′ e al 55′ l’Imperia opera due sostituzioni inserendo Gandolfo e Calderone al posto di Malandrino e Minasso, mentre al 69′ Di Vittorio rileva Romanengo tra i bianconeri, al 70′ anche la conclusione di Profumo viene respinta dal muro nerazzurro.

Al 75′ Fazio rileva Malltezi e un minuto dopo Addiego Mobilio fa il suo esordio stagionale in bianconero rilevando Bei, due minuti più tardi proprio Mobilio partecipa all’azione che porta al tiro Buongiorno la cui conclusione viene ribattuta da Dani poco fuori l’area piccola dove Di Vittorio accorre e scava un tap-in che chiude la partita.

Nel finale nulla cambiano gli ingressi di Orlando , Perasso e Bacigalupo per Alluci, Buongiorno e Cantatore nei lavagnesi e Travella per Gnecchi nei ponentini, l’ultima conclusione degna di nota è infatti un tiro fuori misura di Buongiorno all’84’.

Tabellino
LAVAGNESE – IMPERIA 2 – 0
Marcatori: 13° Alluci, 78° Di Vittorio

LAVAGNESE: Boschini, Oneto, Profumo, Avellino, Basso, Rossini, Cantatore (91′ Bacigalupo), Alluci (81′ Orlando), Buongiorno (88′ Perasso), Bei (76′ Addiego Mobilio), Romanengo (69′ Di Vittorio).

A disposizione Bova, Queirolo, Ozuna, Tripoli. All. Vincenzo Ranieri.

IMPERIA : Dani, Scannapieco, Malandrino (52′ Gandolfo), Malltezi (75′ Fazio), De Bode, Virga, Capra, Giglio, Martelli, Gnecchi (81′ Travella), Minasso (55′ Calderone).

A disposizione Trucco, Fatnassi, Luisi, Kacellari, Palmieri. All. Alessandro Lupo.

 

Arbitro: Domenico Mirabella di Napoli.

Assistenti: Giuseppe Daghetta di Lecco e Doriana Isidora Lo Calio di Seregno.

Ammoniti al 28′ Basso, al 65′ Alluci, al 76′ Virga, all’80’ Gnecchi.

Possesso palla 55-45 %

Tiri (in porta) Lavagnese 16 (8) – Imperia 3 (1).

Calci d’angolo 7 – 1.