La Lavagnese infatti ospiterà nel suo stadio la temibile compagine piemontese del Gozzano fresca di retrocessione dalla Serie C e vogliosa di riscatto dopo che nell’ultimo turno ha perso tra le mura amiche per mano della Sanremese.

Proprio quella Sanremese che nel recupero infrasettimanale ha sconfitto di misura la squadra di mister Nucera.

Si riapriranno quindi al pubblico le porte del “Riboli”, anche se in maniera ridotta.

La Lega Dilettanti ha fissato in 140 persone il limite di capienza degli spalti. La società ha quindi istituito un servizio di prevendita, con biglietteria aperta, oggi, dalle 16. Il botteghino tornerà ad aprire, domenica, alle 14.

Un’ultima curiosità, l’allenatore dei rossoblu piemontesi è una vecchia conoscenza del calcio ligure come l’ex allenatore dello Spezia Calcio Antonio Soda.