LiguriaNews Genova24 Voce del Tigullio Città della Spezia Voce Apuana

Genova: andamento del mercato immobiliare 2020 in calo

Più informazioni su

La crisi economica degli ultimi anni non ha aiutato il mercato immobiliare italiano. In alcune città in particolare, come ad esempio Genova, gli eventi naturali che si sono abbattuti sul territorio hanno contribuito a rendere la zona poco appetibile dal punto di vista degli investimenti nel mattone.

Secondo alcune analisi, infatti, il mercato immobiliare genovese ha registrato un declino del 4,4% solo nel primo semestre del 2020. Se analizzassimo, invece, l’ultimo decennio la situazione peggiorerebbe ulteriormente. Le quotazioni della zona segnano un calo del 54,4% rispetto a dieci anni fa.

Effettuando un confronto con la media nazionale delle altre città, Genova si piazza all’ultimo posto come andamento di mercato. Questo rende, ovviamente, piuttosto difficile la vendita al giusto prezzo degli immobili della zona.

Per non rischiare di perdere tempo prezioso mettendo in vendita il proprio immobile a prezzi non in linea con il mercato, è importante innanzitutto stabilire con esattezza il valore dell’abitazione.

A questo proposito, una mossa strategica consiste nell’affidarsi ad un’agenzia in grado di valutare in maniera attendibile e precisa il proprio immobile, come Dove.it. I professionisti di questa agenzia rappresentano dei validi alleati in grado di fare la differenza nella vendita della proprietà.

La possibilità di richiedere al team di Dove.it una valutazione casa comodamente online rappresenta un grande vantaggio. In pochi minuti, infatti, sarà possibile ricevere una stima attendibile del valore dell’immobile da porre in vendita.

Sono diverse le zone della città portuale ligure in cui vengono registrati i cali dei prezzi degli immobili. Il calo più deciso si registra nella zona di Certosa-Ponte Decimo dove i prezzi scendono dell’8,3%.

Le richieste di determinate tipologie di immobili si differenziano, poi, in base ai quartieri della città. Le famiglie, ad esempio, puntano ad acquistare casa nella zona collinare genovese dove sono presenti soprattutto immobili indipendenti o semindipendenti. Soprattutto dopo il lockdown, infatti, sono aumentate le richieste di case con giardini e terrazzi abitabili.

La zona di Voltri si mantiene, invece, abbastanza dinamica dal punto di vista degli investimenti immobiliari. Gli acquisti di prima casa sono i più apprezzati, come anche la ricerca di seconde case per chi non può permettersi le vicine zone turistiche.

Registra un calo del 10% tutta l’area di Principe-Oregina dove gli acquisti sono effettuati da residenti del quartiere che non si vogliono allontanare troppo dal centro.

Per quanto riguarda i prezzi, si passa da un costo di 600 € al mq nella zona collinare fino ad arrivare a 3000 € al mq per immobili di prestigio con vista mare nel quartiere centrale Foce.

Considerata la differenza di prezzi in base alle diverse zone, una valutazione precisa dell’immobile è fondamentale per una riuscita al meglio della vendita.

Più informazioni su