Quantcast
LiguriaNews Genova24 Voce del Tigullio Città della Spezia Voce Apuana

Covid, crack da 30 miliardi sulle tavole italiane

Coldiretti: "Per Natale scegliere prodotti Made in Liguria, sostenendo così l’economia del territorio"

Più informazioni su

“Nel 2020 dell’emergenza Covid, sale a oltre 30 miliardi il drammatico crack annuale della spesa alimentare degli italiani, a causa anche del Natale sotto tono che taglia di 1/3 i menu delle feste, con una riduzione del 31% della spesa rispetto allo scorso anno ed un valore medio che scende a 82 euro per famiglia”: è quanto emerge dall’indagine realizzata da Coldiretti/ Fondazione Divulga in occasione dell’Assemblea della Coldiretti “L’Italia riparte dagli eroi del cibo” con la relazione del presidente nazionale Ettore Prandini e la partecipazione del presidente del Consiglio Giuseppe Conte e del Ministro per gli Affari Europei Vincenzo Amendola in diretta streaming su www.coldiretti.it.

“Nel corso dell’anno il maggior tempo trascorso a casa a cucinare ha determinato un aumento della spesa alimentare domestica (+7%) che però non è riuscita a compensare il crollo nella ristorazione, che, a livello nazionale, ha praticamente dimezzato il suo volume di affari (- 48%). Una drastica riduzione dell’attività che continua a pesare, a cascata, sulla vendita di molti prodotti, dal vino alla birra, dalla carne al pesce, dalla frutta alla verdura ma anche su salumi e formaggi di alta qualità che trovano nel consumo fuori casa un importante mercato di sbocco”.

“Quella agroalimentare è una realtà allargata dai campi alla tavola – affermano il Presidente di Coldiretti Liguria Gianluca Boeri e il Delegato Confederale Bruno Rivarossa – supportata con impegno e resilienza dagli imprenditori agricoli ed ittici dei nostri territori, che continuano a soddisfare il fabbisogno alimentare dei cittadini, nonostante le grandi difficoltà provocate da quest’anno di pandemia. Purtroppo anche per molte delle nostre produzioni d’eccellenza, la crisi del canale Ho.re.ca ha pesato non poco, con la riduzione di ordinativi a causa delle chiusure. È fondamentale ora più che mai, salvaguardare un settore chiave per la sicurezza e la sovranità alimentare soprattutto in un momento in cui, il cibo ha dimostrato tutto il suo valore strategico per far uscire il Paese dalla crisi. In questi giorni di festa è importante continuare a sostenere il consumo di prodotti alimentari Made in Liguria rivolgendosi, per i propri acquisti, direttamente alle imprese dei territori o presso i mercati di Campagna Amica Liguria aiutando così l’economia e l’occupazione, sempre nell’ottica della campagna #Mangiaitaliano”.

Più informazioni su