LiguriaNews Genova24 Voce del Tigullio Città della Spezia Voce Apuana

Il Festival della Comunicazione di Camogli continua in digitale

Continua sui canali digitali il Festival della Comunicazione 2020. La settima edizione, dedicata al tema della Socialità, che si è tenuta in presenza con grande successo di pubblico dal 10 al 13 settembre, prosegue ora sui canali web, con tutti gli incontri delle quattro giornate disponibili gratuitamente on demand.

 

Vivere – o rivivere – l’esperienza camoglina con i suoi oltre 110 ospiti è semplice: i video degli incontri sono accessibili alla pagina dedicata sul sito:

 

www.festivalcomunicazione.it/incontri-2020/

 

Dalle lectio magistrali di Gianrico Carofiglio e Aldo Cazzullo allo spettacolo teatrale di Monica Guerritore. Dallo scoppiettante Rosario Fiorello con la consegna del Premio Comunicazione fino alla scienza della socialità cellulare con Piero Angela e alla storia medievale con Alessandro Barbero. E ancora: dai sogni spaziali con Linda Raimondo all’economia con Elsa Fornero e Carlo Cottarelli, poi Stefano Massini, Beppe Severgnini, Stefania Auci, Nando Pagnoncelli, Neri Marcorè, Aldo Grasso e Pierluigi Pardo, lo spettacolo di Mario Incudine, Antonio Vasta, Manfredi Tumminello e Peppe Servillo. Scrittori, artisti, filosofi, economisti, direttori dei principali giornali italiani, top manager, musicisti e tecnologi protagonisti del Festival della Comunicazione alimentano un eccezionale patrimonio di video e contenuti, che va arricchendosi di anno in anno, da vedere e ascoltare ogni volta che si vuole.

 

Il Festival ideato con Umberto Eco e diretto da Danco Singer e Rosangela Bonsignorio guarda anche al 2021 per la sua nuova edizione, l’ottava, per affrontare un nuovo decisivo tema della comunicazione di ieri, oggi e soprattutto domani: la Conoscenza, quell’irresistibile aspirazione umana che ci spinge oltre il nostro comune sentire, a superare orizzonti, a disegnare prospettive nuove. Conoscenza di noi, dell’altro e del mondo dentro e fuori di noi, attraverso le vie più diverse e inaspettate, dalla scienza alla spiritualità, dal recupero della memoria storica all’immaginazione. Ma anche quelle forme distorte di conoscenza e pseudoscienza da cui guardarci, tra quello che sappiamo e che crediamo di sapere. Un percorso mai solitario, che parte proprio da quella socialità che in questa edizione 2020 abbiamo esplorato insieme in tutte le sue forme. La prossima edizione a Camogli è da giovedì 9 a domenica 12 settembre 2021.