Quantcast
LiguriaNews Genova24 Voce del Tigullio Città della Spezia Voce Apuana

Scatta il “Decreto di Pasqua”: il vademecum fino a Pasquetta

Esercizi di ristorazione chiusi come i negozi tranne gli alimentari e di prima necessità. Spostamenti vietati se non per visite ad amici o parenti o per lavoro e salute. Ammesso fare ritorno al proprio domicilio o abitazione.

E’ entrata in vigore la zona rossa per tutta l’Italia che durerà fino a lunedì: oltre alle regole nazionali in Liguria è vietato raggiungere le seconde case.

Ecco cosa ci aspetta in questi giorni: sono vietati tutti gli spostamenti tranne che per lavoro, salute o necessità e per fare ritorno al proprio domicilio, residenza o abitazione. Il coprifuoco resta in vigore dalle 22 alle 5. E’ consentito una volta al giorno spostarsi verso un’altra abitazione privata situata nella stessa Regione tra le 5 e le 22 e per un massimo di due persone oltre a quelle già conviventi nella casa di destinazione. La persona o le persone che si muoveranno potranno portare con sé i figli minori di 14 anni e le persone disabili o non autosufficienti che convivono con loro.

Sono chiusi bar e ristoranti che però potranno fare l’asporto (i primi fino alle 18, i secondi fino alle 22). Non ci sono orari per le consegne a domicilio, Non apriranno nemmeno negozi ed esercizi di commercio al dettaglio diversi da quelli alimentari o di prima necessità.

E’ consentito svolgere attività motoria solo se viene fatta in modo individuale e in prossimità della propria abitazione rispettando il distanziamento e indossando le mascherine.