Quantcast
LiguriaNews Genova24 Voce del Tigullio Città della Spezia Voce Apuana

La rinascita dei “Giardini di plastica” Baltimora

Assessore Stefano Garassino: "Si tratta di un tassello della più ampia riqualificazione dell'area verde del centro storico"

Più informazioni su

Un coworking, uno spazio urbano sostenibile all’insegna della blue economy, un’area destinata al food, alla gastronomia e agli eventi. Sono i tratti salienti del progetto che si è aggiudicato la gestione di una parte dei giardini Baltimora, conosciuti anche come i giardini di plastica.

“Si tratta di un tassello della più ampia riqualificazione dell’area verde del centro storico – dichiara l’assessore allo Sviluppo Economico e Patrimonio Stefano Garassino – che ha riguardato la sicurezza con ad esempio le telecamere, il rifacimento del verde con nuovi alberi ed essenze, interventi di manutenzione e la nascita di spazi al coperto sotto i portici”.

Proprio questi ultimi spazi sono destinati al coworking e sono stati affidati, come esito di un bando pubblico, al raggruppamento guidato da Talent Garden Genova Srl e formato da Genova Industrie Navali Spa, Bonton Catering Snc e Foodexperience Srl.

I locali e gli spazi sono in parte di proprietà del Comune di Genova e in parte della Regione Liguria, che li ha concessi in comodato d’uso gratuito alla civica amministrazione per la realizzazione del progetto di riqualificazione. Il bando prevede che, oltre a occuparsi della gestione dell’attività di coworking, i concessionari dovranno garantire un’attività di somministrazione di cibo e bevande e anche la manutenzione dell’intera area verde, di circa 5.300 metri quadrati, per mantenerla in uno stato di decoro (l’importo stimato minimo degli interventi ogni anno è di 25 mila euro).

“L’amministrazione comunale vuole che i giardini Baltimora – prosegue l’assessore Garassino –diventino davvero un parco per tutti, famiglie, giovani e lavoratori degli uffici della zona. Gli interventi che abbiamo realizzato nei mesi scorsi, ultimo dei quali l’affidamento degli spazi al chiuso a Talent Garden, vogliono rendere gradevole, ben frequentato e sicuro per tutti i fruitori questo angolo di verde nel centro della città. Inoltre, introducendo una gestione che si occuperà di organizzare eventi e curare il parco faremo della partecipazione la prima arma contro il degrado. Un modo virtuoso per tenere in buona salute un parco pubblico che potrà diventare sempre più un punto di riferimento per i residenti del Centro Storico e di Carignano”.

Più informazioni su