LiguriaNews Genova24 Voce del Tigullio Città della Spezia Voce Apuana

Un anno fa, quando tutto cominciò

Per la Liguria il 23 febbraio è la data spartiacque fra il prima e il dopo coronavirus.

Più informazioni su

l Consiglio dei Ministri, su proposta del Presidente Giuseppe Conte, ha approvato un decreto-legge che introduce misure urgenti in materia di contenimento e gestione dell’emergenza epidemiologica da Covid-2019. Il 23 febbraio 2020, cioè un anno fa esatto, le prime concrete avvisaglie di coronavirus in Liguria portarono ai primi veri divieti che ci stiamo ancora portando appresso: la sospensione di manifestazioni, dei servizi educativi dell’infanzia e delle scuole e dei viaggi di istruzione, la sospensione dell’apertura al pubblico dei musei, dei concorsi e delle attività degli uffici pubblici, la quarantena con sorveglianza attiva a chi ha avuto contatti stretti con persone affette dal virus, la sospensione dell’attività lavorativa per alcune tipologie di impresa e la chiusura di alcune tipologie di attività commerciale, la possibilità che l’accesso ai servizi pubblici essenziali e agli esercizi commerciali per l’acquisto di beni di prima necessità sia condizionato all’utilizzo di dispositivi di protezione individuale, la limitazione all’accesso o la sospensione dei servizi del trasporto di merci e di persone, salvo specifiche deroghe.

Contenere il virus era ed è ancora oggi la sfida più significativa, ancora tutta da vincere: anche con un vaccino che fatica ad arrivare a tutti nel breve volgere, anche e soprattutto per via delle varianti al virus che complicano tutto. Il tempo spesso ci sembra passare veloce, non è il caso questa volta: dodici mesi lunghissimi, difficilissimi e purtroppo non sufficienti a mettersi alle spalle tutto il dolore che abbiamo e stiamo ancora accumulando. Ha lasciato e lascerà dei segni che arriveranno ai posteri, non sarà soltanto una veloce parentesi della storia: abbiamo già perso tanto, troppo.

Quel giorno di un anno fa era domenica e la Liguria dovette fare i conti, per la prima volta, con una pandemia che doveva ancora arrivare.

Più informazioni su