LiguriaNews Genova24 Voce del Tigullio Città della Spezia Voce Apuana

La Polizia di Genova arresta un 22enne savonese con l’accusa di terrorismo

Appartenente al "Nuovo Ordine Sociale", gruppo di matrice nazionalsocialista aveva come obbiettivo dichiarato il compimento di azioni terroristiche di matrice suprematista analoghe a quelle realizzate a Utoya (Norvegia) e Christchurch (Nuova Zelanda)

Un 22enne di Savona è stato arrestato dalla Polizia di Genova ed  è accusato di aver costituito un’associazione con finalità di terrorismo, nonchè di aver svolto azione di propaganda e istigazione a delinquere per motivi di discriminazione razziale aggravata dal negazionismo.

L’associazione è denominata “Nuovo Ordine Sociale” ed è di matrice nazionalsocialista, finalizzata al reclutamento di altri volontari e alla pianificazione di atti estremi e violenti a scopo eversivo.

Il 22enne si è ispirato al sodalizio suprematista statunitense AtomWaffen DIVISION ed alle Waffen-SS naziste. In tale ambito ha creato specifiche chat  aventi il fine di svolgere propaganda ed istigazione alla violenza per motivi di discriminazione razziale; in varie conversazioni si è definito quale appartenente alla corrente “INCEL”, manifestando profondo astio nei confronti del genere femminile.

Inoltre fra gli obiettivi dallo stesso dichiarati figurava anche il compimento di azioni terroristiche di matrice suprematista analoghe a quelle realizzate nel 2011 e nel 2019 rispettivamente a Utoya (Norvegia) e Christchurch (Nuova Zelanda), la cui esaltazione frequentemente ricorre nelle conversazioni tra i membri del gruppo

Dodici sono state le perquisizioni nei confronti di altrettanti contatti qualificati dell’indagato che hanno interessato, oltre a Savona e Genova, le città di TorinoCagliariForlì-CesenaPalermo, PerugiaBologna e Cuneo“.

Ancora in corso in Liguria, e in altre regioni della penisola, l’operazione antiterrorismo condotta dalla Polizia di Stato in ambienti della destra radicale contigui al terrorismo di matrice suprematista.