Quantcast
LiguriaNews Genova24 Voce del Tigullio Città della Spezia Voce Apuana

“Il nostro impegno è garantire la vaccinazione a tutti nel minor tempo possibile”

Il direttore generale della Asl4 Paolo Petralia ha fatto il punto della situazione: "Alla data di ieri sono stati vaccinati circa 7.700 anziani over 80, e sono iniziate le vaccinazioni dei cittadini over 70".

“Sono stati vaccinati fino alla giornata di ieri circa 7.700 anziani over 80, e sono iniziate le vaccinazioni dei cittadini over 70. Per evitare in particolare che l’età 70-74 “andasse in coda” alla fascia 75-79 (iniziata una settimana prima da calendario vaccinale) sono state raddoppiate le agende, consentendo così la vaccinazione contestuale di entrambe le fasce di età”: a darne notizia il direttore generale della Asl4 Paolo Petralia.

“Per quanto riguarda la categoria degli “ultravulnerabili”, si precisa che questi sono individuati dai medici di medicina generale secondo precisi criteri ministeriali. Il medico inserisce i nominativi di questi soggetti su un apposito portale a disposizione, da cui il servizio dedicato alle vaccinazioni della ASL estrae i nominativi dei soggetti segnalati e li contatta per fissare un appuntamento per la vaccinazione nelle sedi previste – aggiunge – Il 22 marzo u.s. risultavano segnalati dai medici di medicina generale n. 2.869 persone ultravulnerabili: di queste, più della metà sono già state prese in carico dalla ASL, prenotate e vaccinate. Per quanto riguarda la restante parte, sarà sempre cura dell’ufficio stesso contattarli, dando loro un appuntamento si presume entro aprile”.

“Poiché però al 29 marzo u.s., dopo una sola settimana, il numero degli utenti segnalati dai medici di medicina generale come appartenenti alla categoria degli ultravulnerabili è salito a 4.177, nonostante la ASL abbia immediatamente aumentato le squadre vaccinali sul campo, è evidente che le tempistiche necessarie per completare le sedute vaccinali si devono prolungare – sottolinea – Analogo discorso riguarda la vaccinazione dei cittadini al proprio domicilio. I pazienti seguiti al domicilio che risultavano in carico alla ASL erano circa un migliaio: a seguito delle segnalazioni da parte dei medici detto numero è cresciuto fino a 2.500. Ogni Cittadino sarà contattato dal personale distrettuale ASL in prossimità della data di vaccinazione”.

“Ad oggi sono state eseguite circa 600 vaccinazioni a domicilio: la capacità attuale dell’azienda è di erogare 66 vaccini a domicilio al giorno, tenendo conto dell’impegno quotidiano di n. 6 squadre e di n. 11 dosi vaccino per squadra al giorno. Da ciò discende la necessità di un periodo di tempo conseguente per esaurire tutti i segnalati dai medici di medicina generale, che ad oggi si stima di un mese e mezzo circa. Sempre e comunque i Cittadini possono rivolgersi per informazioni e chiarimenti all’URP: tel. 0185 329316-0185 329266 mail: urp@asl4.liguria.it”, conclude Petralia.