LiguriaNews Genova24 Voce del Tigullio Città della Spezia Voce Apuana

“Vogliamo essere coinvolti nelle scelte relative alla gestione dei rifiuti”

Il comune di Cogorno: "Il Tigullio e la Val Fontanabuona uniti"

Si è svolto ieri pomeriggio in videoconferenza, organizzata dal Comune di Cogorno, un incontro tra i sindaci della Val Fontanabuona facenti parte del bacino di affidamento n.2, che hanno preso atto dell’intendimento di Città Metropolitana di affidare in house per 15 anni la gestione del servizio di raccolta rifiuti, come già avvenuto per l’ambito genovese. Hanno preso parte alla riunione i comuni di Cogorno, Leivi, Carasco, San Colombano Certenoli, Orero, Cicagna, Lorsica, Coreglia Ligure, Neirone, Moconesi, Lumarzo, Favale di Malvaro, Tribogna e Bargagli.

Hanno inoltre partecipato i Consiglieri della Città Metropolitana Bozzo Agostino, Conti Marco, Cuneo Elio e Segalerba Antonio. L’incontro ha seguito quello che si era già tenuto in mattinata presso Il Comune di Chiavari tra i Comuni Costieri del Tigullio.

“Abbiamo chiesto di essere ricevuti dal sindaco metropolitano Marco Bucci per essere coinvolti concretamente nelle scelte relative ai metodi individuati per l’attribuzione del servizio stesso – ha dichiarato l’assessore comunale alla nettezza urbana del comune di Cogorno, Sergio Segalerba – I cittadini dei nostri comuni saranno direttamente interessati da tali decisioni in quanto regoleranno l’importo della Tari che dovranno corrispondere e la qualità del servizio di pulizia e raccolta differenziata che andranno a ricevere. La Val Fontanabuona si unisce ai Comuni Costieri del Tigullio e risponde in maniera compatta e unita, con spirito di collaborazione, per tutelare le peculiarità e le specificità di un territorio e di una popolazione con esigenze particolari. Prenderemo contatti con i sindaci degli altri ambiti per condividere un percorso comune”.