LiguriaNews Genova24 Voce del Tigullio Città della Spezia Voce Apuana

Regione Liguria, approvato all’unanimità il bilancio per esercizi finanziari 2021-2023

Più informazioni su

Il Consiglio regionale ha approvato all’unanimità la proposta di deliberazione 1 (Medusei, Sanna, Muzio) “Bilancio di previsione del Consiglio regionale per gli esercizi finanziari 2021-23”.

Per l’anno 2021 il fabbisogno è di 24 milioni e 200 mila euro. Il fabbisogno finanziario ed i conseguenti trasferimenti dal bilancio della Regione, finalizzati al funzionamento del Consiglio, hanno subìto, nel corso dell’ultimo decennio, una progressiva diminuzione passando da un importo di 31 milioni e 700 mila euro nel 2010 a 23 milioni e 650 mila nel 2020. La riduzione è stata determinata dalle misure di contenimento della spesa pubblica e dalla diminuzione del numero dei Consiglieri regionali. Il fabbisogno è rimasto costante, nonostante gli aumenti conseguenti alle dinamiche retributive del personale, ed è limitato alle necessità strettamente essenziali. La componente discrezionale della spesa è pressoché azzerata. Per l’anno 2021 lo scostamento, pari a 550 mila euro rispetto all’anno 2020, è dovuto sia alle maggiori spese conseguenti alla nomina di un maggior numero di assessori esterni, rispetto alla precedente legislatura, e alle spese connesse all’emergenza sanitaria in corso. Tuttavia, la rideterminazione degli assegni vitalizi, sulla base di un calcolo di tipo “contributivo” anziché, come in passato, “retributivo”, ha consentito di mantenere, il fabbisogno in linea con quello storico relativo al periodo 2016 – 2019.

 

 

Bilancio di previsione della Regione 2021-2023

Con 19 voti a favore (maggioranza di centro destra) e 10 contrari è stato approvato il Disegno di legge 9 “Bilancio di previsione per gli anni finanziari 2021-23”

Le risorse effettive iscritte nel bilancio di previsione per l’anno finanziario 2021 ammontano a 5 miliardi e 600 milioni di euro.

Le partite di giro iscritte sono 1 miliardo e 358 milioni di euro.

Di seguito le voci di spesa previste

Tutela della Salute 3 miliardi e 6 milioni di euro circa. I fondi vincolati ammontano a 3 miliardi e 56 milioni di euro. La parte più cospicua è assegnata per garantire i LEA nel servizio sanitario regionale (3,4 miliardi).

Trasporti e Diritto alla Mobilità: 340,3 milioni di euro. I fondi vincolati ammontano a 273,3 milioni di euro. Oltre la metà è destinata al trasporto pubblico locale

Politiche per lo Sviluppo Economico e Competitività: 168,5 milioni di euro. I fondi vincolati ammontano a 157,7 milioni di euro. Oltre la metà sono assegnati alla politica regionale unitaria per lo sviluppo economico e la competitività.

Diritti Sociali, Politiche Sociali e Famiglia: 117,2 milioni di euro. I fondi vincolati ammontano a 78,8 milioni di euro. 84 milioni vanno al settore della disabilità e ai servizi socio sanitari e sociali.

Politiche per il Lavoro e la Formazione Professionale: 110,3 milioni di euro. I fondi vincolati ammontano a 90,3 milioni di euro.

Sviluppo Sostenibile e Tutela del Territorio e dell’Ambiente: 45,7 milioni di euro I fondi vincolati ammontano a 33,5 milioni di euro.

Assetto del Territorio ed Edilizia Abitativa: 38,5 milioni di euro. I fondi vincolati ammontano a 27,8 milioni di euro. All’edilizia residenziale pubblica e locale sono destinati 13,6 milioni.

Istruzione e Diritto allo Studio: 32,3 milioni di euro, di cui 20 sono fondi vincolati

Soccorso Civile: 28,1 milioni di euro. I fondi vincolati ammontano a 19,4 milioni di euro. Circa 5,9 milioni sono assegnati alla Protezione civile.

Politiche Agroalimentari e per la Pesca: 23,9 milioni di euro I fondi vincolati ammontano a 7,1 milioni di euro.

Relazioni con le Altre Autonomie Territoriali e Locali: 18,2 milioni di euro. I fondi vincolati ammontano a 4,1 milioni di euro

Relazioni Internazionali: 12,7 milioni di euro. I fondi vincolati ammontano a 12,2 milioni

Energia e Diversificazione delle Fonti Energetiche: 10 milioni di euro. I fondi vincolati ammontano a 9,9 milioni di euro.

Politiche per il Turismo: 5,8 milioni di euro. I fondi sono interamente discrezionali e la quasi totalità è destinata alla voce Sviluppo e valorizzazione del turismo.

Tutela e Valorizzazione dei Beni e delle Attività Culturali: circa 4,9 milioni di euro. I fondi sono interamente discrezionali e buona parte sono destinati alle attività culturali e interventi nel settore.

Politiche Giovanili, Sport e Tempo Libero: circa 1,6 milioni di euro di cui  0,4 sono vincolati.

Fondi e Accantonamenti obbligatori: 228,4 milioni di euro. I fondi vincolati sono 5 milioni.

Gestione del Debito Pubblico: 292,8 milioni di euro. I fondi vincolati ammontano a 196 milioni di euro. Oltre 265 milioni sono destinati alla quota capitale di ammortamento di mutui e prestiti obbligazionari.

 

Nel corso della seduta i gruppi di minoranza hanno presentato 30 emendamenti, che sono stati respinti.

Il presidente della giunta Toti aveva chiesto ai proponenti di trasformare gli emendamenti, che impegnavano a notevoli spese aggiuntive, in ordini del giorno in quanto le modifiche al bilancio in questa fase non erano possibili. La proposta del presidente Toti è stata respinta e, dunque, si è proceduto con la votazione degli emendamenti.

 

Approvato un emendamento della giunta che finanzia con 50 mila euro per il 2021 la legge regionale “Tutela del patrimonio storico e culturale delle società di mutuo soccorso”.

 

Nel corso della seduta sono stati presentati 20 ordini del giorno da gruppi di minoranza e 2 da gruppi di maggioranza, collegati al disegno di legge sul Bilancio della Regione e ne sono stati approvati 15

Più informazioni su