LiguriaNews Genova24 Voce del Tigullio Città della Spezia Voce Apuana

Formazione, aumentano gli studenti vincitori di borse di studio

Cavo: " Abbiamo continuato a garantire il servizio abitativo e la ristorazione a tutti gli universitari presenti nelle residenze"

Aumentano gli studenti universitari vincitori di borse di studio: per l’anno accademico 2020/2021 sono 3267 gli studenti, 82 in più rispetto all’anno precedente per un impegno finanziario di Regione Liguria che ammonta a oltre 9 milioni di euro. Lo comunica l’assessore regionale alla Formazione e Istruzione Ilaria Cavo.

Gli studenti vincitori del bando hanno diritto a una borsa di studio economica e in servizi (alloggio e la ristorazione); beneficiano inoltre dell’esonero della tassa regionale per il diritto allo studio e delle tasse universitarie per la frequenza dei corsi all’Università degli studi di Genova.

L’importo della borsa di studio assegnata varia da un minimo di 989 euro (oltre a un pasto gratuito giornaliero) a un massimo di 5.258 euro (comprensivi dell’alloggio e del servizio di ristorazione), in base al reddito ISEE dello studente e alla città di residenza (se risulta nella tipologia di studente “in sede”, “pendolare” o “fuori sede”).

Il bando di concorso, emanato durante l’estate, prevedeva un requisito di merito (un numero di crediti crescenti in base all’anno di frequenza) e un requisito di reddito con un limite ISEE per presentare la domanda fino a 23.626 euro e un limite ISPE (indicatore sulla situazione patrimoniale) di 50.000 euro (il massimo possibile previsto dalla normativa nazionale).

La prima rata che è già stata messa in pagamento da Regione Liguria attraverso Aliseo, l’agenzia ligure per gli studenti e l’orientamento, è stata erogata lunedì 14 dicembre a 1952 studenti per un impegno economico di 1.854.661 euro. La seconda rata della borsa di studio verrà erogata entro il 30 giugno 2021 mentre tutte le matricole vincitrici della borsa (1318 studenti) la riceveranno al raggiungimento dei 20 crediti come previsto dal bando di concorso.

“In un momento così complesso, Regione Liguria ha aumentato il numero di borse di studio erogate – spiega l’assessore regionale Ilaria Cavo – Inoltre non abbiamo mai fatto mancare il sostegno agli studenti che, a causa della pandemia, non riuscivano a sostenere gli esami e conseguire così i crediti necessari per fare la domanda di borsa di studio. Abbiamo continuato a garantire il servizio abitativo e la ristorazione a tutti gli studenti presenti nelle residenze universitarie che non sono riusciti a rientrare presso le loro abitazioni in Italia o all’estero e a supportare gli studenti alloggiati che sono stati colpiti dal Covid-19”.

Tra le principali iniziative previste: un “bonus covid-19” cioè un numero di crediti gratuiti che gli studenti in difficoltà hanno potuto utilizzare per presentare la domanda di borsa di studio: con questa norma 104 studenti hanno potuto continuare a beneficiare della borsa di studio.

Inoltre le matricole vincitrici di borsa di studio nell’anno accademico 2019/2020 che non hanno raggiunto i crediti necessari, entro agosto 2020, potranno ottenere metà dell’importo della borsa di studio se raggiungono i crediti previsti entro il 28 febbraio 2021 (normalmente detti crediti dovevano essere raggiunti entro il 30 novembre 2020).

È stato posticipato al 31 dicembre il completamento dei tirocini tecnico-pratico obbligatori per gli studenti che frequentano i corsi di laurea delle professione sanitarie (normalmente dovevano essere superati entro il 30 ottobre).
È stata prorogata, infine, al 30 marzo 2021 la richiesta di contributo affitto per gli studenti vincitori di posto alloggio che non sono potuti entrare nelle residenze universitarie di Aliseo (di norma la domanda va inviata entro l 31 dicembre di ogni anno).