LiguriaNews Genova24 Voce del Tigullio Città della Spezia Voce Apuana

Rapallo, la Giunta approva il progetto di riqualificazione delle scuole da 0 a 6 anni

Ecco quali sono i plessi interessati...

Le scuole dell’infanzia cittadine si rifanno il look. Questa mattina, la giunta comunale ha approvato il progetto definitivo-esecutivo di riqualificazione funzionale ed estetica degli edifici scolastici inerenti all’istruzione dei bambini da 0 a 6 anni. 

I plessi interessati saranno l’asilo nido comunale di via Don Bobbio, la scuola materna di Sant’Anna (sia sede di via Arpinati che sede di via Don Bobbio) e la scuola materna Rainusso di via Bolzano. Il progetto, che verrà realizzato con contributi del Miur destinati ai Comuni, prevede una serie di interventi con l’obiettivo di riqualificare gli spazi esterni e gli edifici scolastici adibiti a nido e scuola dell’infanzia. Circa 119 mila euro, l’importo complessivo delle opere.

 

Partendo dal nido comunale “Per un Mondo Unicef”, sono previsti, tra l’altro, il rifacimento della pavimentazione in autobloccanti e la regimazione delle acque meteoriche nel parcheggio prospiciente via Don Bobbio, oltre alle modifiche degli spazi nella zona notte riservata al riposino dei piccoli. Passando alla materna di Sant’Anna (sede via Don Bobbio), ecco la realizzazione di una tettoia nell’area antistante l’ingresso, oltre al ripristino della pavimentazione in autobloccanti del vialetto esterno e l’installazione di protezioni nelle aree adibite al gioco dei piccoli alunni. Nella sede di via Arpinati, in programma invece il miglioramento dell’impianto di condizionamento, la riorganizzazione, il ripristino dell’intonaco e la pitturazione di alcuni locali interni. La scuola materna di via Rainusso vedrà invece la rimozione della pedana in legno e il ripristino della pavimentazione all’uscita del locale adibito alla mensa; anche qui, previsti lavori di ripristino intonaco e pitturazione.

 

«Si tratta di una serie di interventi che porteranno migliorie ai plessi scolastici riservati ai bimbi più piccoli, con l’intento di rendere gli ambienti sempre più piacevoli, funzionali e sicuri – spiega l’assessore ai Lavori Pubblici Filippo Lasinio – Ringrazio la consigliera Laura Mastrangelo, che mi ha supportato nel seguire l’andamento della pratica, e l’Ufficio Immobili Comunali per l’attenzione dedicata al progetto».