LiguriaNews Genova24 Voce del Tigullio Città della Spezia Voce Apuana

Villa Tasso a Rapallo, incontro tra Comune e Asl4: ecco com’è andata

Piergiorgio Brigati: "Tra le ipotesi valutate quella di un rientro graduale dei pazienti"discussione

Più informazioni su

Incontro, questa mattina, tra Comune di Rapallo e Asl 4. Argomento di discussione, l’attività presente e futura della residenza protetta comunale “Villa Tasso”, gestita dalla società KCS, a fronte dell’emergenza Covid-19.

Al momento, la struttura risulta chiusa a causa del numero cospicuo di contagi che si è verificato nei giorni scorsi tra gli ospiti e il personale sanitario. A seguito dell’intervento della Asl, gli ospiti sono stati temporaneamente trasferiti in altre strutture accreditate del territorio.

“Stamane abbiamo discusso con i referenti della Asl4 dei possibili tempi di riapertura del “Tasso”, tema importante in quanto la concessione è stata momentaneamente sospesa e ciò comporta un momento particolarmente delicato anche per il personale della struttura – spiega Pier Giorgio Brigati, vicesindaco con delega ai Servizi Sociali – Tra le ipotesi valutate con la Asl, quella di un rientro graduale dei pazienti. Presto affronteremo la medesima tematica con la società che gestisce la residenza protetta in modo da poter dare risposte in tempi brevi”.

Nella riunione di stamane si è guardato anche al futuro della residenza protetta. «Considerando che il 31 marzo 2021 scadrà la concessione con KCS e in base a quelle che sono le indicazioni della Asl, abbiamo ritenuto opportuno affrontare per tempo la questione – prosegue Brigati – Non avendo a disposizione ampi spazi all’interno della struttura e non sapendo quanto durerà la pandemia, una delle ipotesi potrebbe essere quella di modificare la percentuale di pazienti ricoverati, aumentando quella dei NAP, pazienti parzialmente autosufficienti, e diminuendo quella dei NAT, pazienti non autosufficienti».

Più informazioni su