Quantcast
LiguriaNews Genova24 Voce del Tigullio Città della Spezia Voce Apuana

“Soddisfatti della possibilità di fare tamponi a Rapallo”

Paolo Donadoni e Matteo Viacava: "In momenti di criticità come quello che stiamo vivendo è fondamentale la sinergia e la coesione delle istituzioni nell'interesse dei cittadini"

“In questo momento di particolare recrudescenza della pandemia, si prende atto con soddisfazione dell’avvenuta attivazione del drive trought presso il punto di Primo Intervento dell’Ospedale di Rapallo. Gli assistiti del Tigullio occidentale potranno recarsi lì ad effettuare i tamponi ed avere assistenza senza dover andare all’ospedale di Lavagna”: così i sindaci di Santa Margherita e Portofino Paolo Donadoni e Matteo Viacava.

“Questa attivazione rappresenta un nuovo importante tassello nell’ambito delle attività territoriali di risposta all’emergenza in atto, fortemente sostenute dalle nostre amministrazioni, e che vedranno un ulteriore sviluppo con l’imminente disponibilità di un mezzo attrezzato quale ambulatorio mobile da parte della Asl – proseguono – Infatti siamo a conoscenza dell’importante progetto già avviato dalla ASL ad inizio ottobre con l’acquisto di un “ambulatorio mobile” (oggi in fase di allestimento e completamento) che potrà, a partire dal prossimo mese di dicembre, consentire una presenza capillare sul nostro territorio per molteplici attività medico-sanitarie a supporto dei cittadini (comprese anche quelle rilevanti per fronteggiare il Covid)”.

“Drive trought” e ambulatorio mobile, le attività pensate, organizzate e messe in campo da ASL 4, sono una risposta concreta alle esigenze delle nostre cittadinanze. Il rispetto dei ruoli, la reale e reciproca collaborazione tra autorità sanitaria, istituzioni, personale medico e sanitario, medici di famiglia e volontariato sono i principi in cui credono i comuni di S. Margherita Ligure e Portofino – concludono – Questi principi uniti a un comportamento attento e responsabile di ciascuna persona sono fondamentali per uscire tutti insieme e il prima possibile da questo momento critico. In momenti di criticità come quello che stiamo vivendo è fondamentale la sinergia e la coesione delle istituzioni nell’interesse dei cittadini e deve essere assolutamente evitata l’improvvisazione senza adeguato coordinamento tecnico”.