Quantcast
LiguriaNews Genova24 Voce del Tigullio Città della Spezia Voce Apuana

Rapallo piange la 103enne Angela Besana

Era la madrina dell’Associazione Culturale Mare Nostrum Rapallo

Più informazioni su

Doveva compiere 103 anni il 24 Gennaio 2020 cioè fra circa tre mesi. In quel di Rapallo se n’è andata a 102 anni Angela Bèsana, Madrina dell’Associazione Culturale Mare Nostrum Rapallo. La funzione funebre si terrà domani, giovedì 22 ottobre alle ore 11.30 nella Cattedrale di Rapallo.

Per i suoi 102 anni il 25 gennaio 2020 Angela Besana era stata festeggiata da famigliari e amici in un noto ristorante di Lavagna.

Un anniversario evergreen, un matrimonio con la benedizione di acqua salmastra, unione tra il Tigullio ed i grandi laghi prealpini del nord Italia.

Angela Besana, qui ripresa nel Tigullio nel ruolo di skipper, è la madrina dell’Associazione Mare Nostrum di Rapallo.

Il  24 gennaio 2020 Angela ha compiuto 102 anni e, a giudicare da come tiene ferma la ruota del timone della barca di famiglia, dimostra serie intenzioni di continuare a navigare ancora a lungo. Noi ci contiamo, anche perché la signora Angela è il nostro simbolo, è il sorriso che ci accompagna da tanti anni  sul cammino del Mare Nostrum, un tempo non lontano come naviganti, oggi mentre raccontiamo il nostro vissuto personale e con la quotidiana ricerca di storie marinare vere, che poi riportiamo sul nostro sito perché non vengano dimenticate.

Il passaggio di Angela dall’acqua dolce del lago a quella salata del Mediterraneo, non è stato certamente un trauma per lei, e neppure per sua figlia Marinella, eredi entrambe di una “collaudata” tradizione marinara ben coadiuvate dal marito di Marinella, Rinaldo Santi.

La serenità e la lucidità con cui Angela racconta i suoi trascorsi lacustri e poi marinari, è stata la molla che ci ha spinto a presentarla anche tramite la testimonianza del materiale raccolto, nel quale è spesso citato suo nonno Abbondio Besana, nato come noleggiatore di barche e suo padre Cipriano Besana, Comandante ed Ispettore della Navigazione del Lago Maggiore, nonchè lo zio Antonio Besana grande navigatore transoceanico.

Antonio Besana viveva addirittura nel Tempio Voltiano di Como intitolato ad Alessandro Volta   dove intratteneva personaggi del livello di Einstein, Enrico Fermi e del re dell’Afghanistan, del quale era amico, proprio perché da giovane, come skipper, era stato su un veliero che navigava per gli oceani e, navigando, aveva stretto amicizia con il re dell’Afghanistan.

Insomma un passato lacustre straordinario che ora continua in mare, quello salato, con la figlia Marinella e il genero Rinaldo Santi sulla loro barca “Vizcaya”. Marinella è autrice di molti romanzi di successo ma affronta la cultura con uno straordinario spirito da grande navigatore,  potremmo dire.

E come tutti sanno, Marinella e la sua famiglia sono due colonne portanti di Mare Nostrum; colonne come quelle delle sue opere: Defixiones Uno “Il mistero delle tavolette magiche” e Defixiones DUE, “dimenticare Pompei”. Due romanzi storici impregnati di un’ironia pungente che prendono spunto da reperti archeologici, come le antiche epigrafe dell’antica Pompei. Parlano di meccanismi ancora vivi nell’animo umano, una trama avvincente!

E poi il suo “Non comprate quella barca”. Ed eccola laggiù nelle cinque terre con la sua barca!  Si chiama “Vizcaya” abbiamo chiesto spiegazioni di questo strano nome. Era il nome originale e vuol dire Golfo di Biscaglia in lingua basca. Ma il suo nick name  è semplicemente “Viz”.

Ma come sappiamo non è la lontananza o la vicinanza dalla costa a creare il marinaio! Bensì lo spirito marinaro, ossia la capacità di adattamento “all’elemento acqua” indipendentemente dalla sua densità, dolce o salata, conoscendone i pericoli e sapendoli affrontare con grande mestiere.

E la nostra Madrina a giudicare da questa foto ci sembra ben fornita di spirito marinaro!!!! Notate “la grinta”

Alla Famiglia le più sentite e ”marinare” condoglianze di tutti gli amici di Angela Besana, Madrina di Mare Nostrum.

Boaretto Giancarlo curatore del Museo Marinaro Tommasino-Andreatta di Chiavari aveva  preparato in stagionato legno d’ulivo una  straordinaria barca a vela piena di Sorrisi di Chiavari. Che visto il sorriso dell’ultra centenaria, ben si adattavano alla festa per l compleanno di Angela Besana, Madrina di Mare Nostrum di anni 102.

Più informazioni su