Quantcast
LiguriaNews Genova24 Voce del Tigullio Città della Spezia Voce Apuana

“La comunicazione e i segni della musica”, il progetto didattico dell’Istituto Natta-Deambrosis

Un progetto musicale e culturale inclusivo dove parole, musica, lingua dei segni, del corpo e del cuore hanno trovato un equilibrio unico tra loro: grazie ad alcuni docenti e alla sensibilità della D.S. Paola De Vincenzi, gli studenti della classe 1 A del liceo scientifico dell’Istituto d’Istruzione Superiore “G.Natta-G.V. Deambrosis” di Sestri Levante hanno sperimentato un modo nuovo di fare lezione nell’ambito del percorso della “didattica a distanza”. Il lavoro complessivo si è concluso in questi giorni con la presentazione di un video su youtube e in altri canali social, grazie alla collaborazione di tante persone, anche esterne alla scuola, che hanno voluto contribuire alla crescita e alla diffusione del messaggio dell’iniziativa. Gli studenti hanno risposto con entusiasmo al progetto, mettendo in pratica quanto Antonella “Titta” Arpe, educatrice, aveva insegnato loro e “cantando” con il linguaggio dei segni il ritornello della canzone “ LIBERA”, creata dalla loro docente di fisica, Alessandra Alba.

Il lavoro mirava ad umanizzare la freddezza delle lezioni online e coinvolgere tutti i componenti della classe, progetto al quale ha partecipato anche Anna Maria Milanta, docente coordinatrice di classe. La canzone infatti è un augurio e un messaggio di speranza: “In qualunque conflitto si trovino a vivere le anime di questo modo, personale o sociale, bisogna non lasciarsi imprigionare!” Il Natta– Deambrosis, in questa occasione, ha voluto proporre un approccio particolare alla didattica, capace di coniugare studio teorico, espressione artistica e linguaggi non verbali, con l’obiettivo di andare ben al di là dell’ambiente dell’edificio scolastico, in un momento in cui comunque le aule erano chiuse per la pandemia, che ha spiazzato tutti e allo stesso tempo ci ha spinto a riflettere e a reinventarci la vita, anche scolastica.

Da questo percorso è nato il video “ LIBERA”, di cui alleghiamo il link, che ha visto studenti e docenti della classe 1A dell’istituto esibirsi durante il brano proposto e cantato da Alessandra Alba, loro docente di fisica dell’istituto, alternarsi quasi in un gioco tra generazioni diverse, composte da grandi e piccini, in mezzo ad una natura fantastica, tra mare e collina. Preziosa la collaborazione con Elisabetta Beccaria, insegnante di Yoga, che ha contribuito, con la sua espressività, ad apportare il linguaggio del corpo. La creazione del video è stata possibile grazie all’attenta regia di Valentina Piazza e di Adriano Fontana, rispettivamente video maker e arrangiatore musicale