Quantcast
LiguriaNews Genova24 Voce del Tigullio Città della Spezia Voce Apuana

Regate di Portofino, vento e mare: seconda gara spettacolare. In testa Capricorno

Primo a tagliare il traguardo in tempo reale il 'solito' Pendragon di Carlo Alberini

Grande giornata di vela anche oggi per gli equipaggi impegnati in regata e per gli spettatori che hanno potuto seguire l’azione da terra. Il percorso, infatti, prevedeva l’ultimo passaggio verso la linea d’arrivo con un bordo radente al faro di Portofino, emozionante e adrenalinica passerella presto diventata copertina del Day 2.

In mare la situazione è risultata più complessa del giorno precedente: le onde hanno raggiunto picchi anche oltre i 2,5 metri mentre il vento – da Sud-Est – non è stato costante come per la prima prova. 10/12 nodi in partenza, diminuiti a metà percorso poi tornati di prepotenza verso la fine, con gli scafi in dirittura d’arrivo sotto le scogliere del promontorio di Portofino.

I 15 maxi delle Regate di Primavera – Splendido Mare Cup hanno affrontato un percorso di circa 14 miglia, un grande triangolo nel Golfo del Tigullio, completato in poco meno di due ore. Primo a tagliare il traguardo in tempo reale il ‘solito’ Pendragon di Carlo Alberini, davanti a Capricorno di Rinaldo Del Bono, a 3 minuti di distanza e Twin Soul B di Luciano Gandini che ha tagliato con un distacco di poche lunghezze.

La classifica in tempo compensato dopo due giorni di regata vede dunque in testa l’R/P 78 Capricorno di Rinaldo Del Bono, che si posiziona nella parte alta della classifica grazie a due vittorie consistenti. In seconda posizione, il veloce Mylius 80 Twin Soul B di Luciano Gandini che chiude i primi due giorni con un secondo e un terzo posto. Risale bene la classifica generale ITA102, il Felci 61 di Adriano Calvini che, dopo la sesta posizione di ieri e un ottimo secondo posto oggi, completa il terzetto della classifica provvisoria.