Quantcast
LiguriaNews Genova24 Voce del Tigullio Città della Spezia Voce Apuana

Regioni gialle e bianche, previsto lo spostamento anche se non confinanti

Invece in quelle con colore diverso da quelle citate oltre a lavoro, necessità o salute, pronto un pass verde

E adesso che posso muovermi cosa posso fare e, soprattutto, dove posso andare esattamente? Facciamo un po’ di chiarezza sul tema partendo dal fatto che sono consentiti gli spostamenti per qualsiasi motivo tra regioni bianche e gialle mentre è vietato spostarsi in entrata e in uscita dai territori in zona arancione o rossa ad eccezione dei seguenti casi: per comprovate esigenze di lavoro, stato di necessità e motivi di salute, per il rientro alla propria residenza, domicilio e abitazione, e se in possesso di una certificazione attestante lo stato di avvenuta vaccinazione contro il Sars-CoV-2 o di guarigione dall’infezione, ovvero lo stato di negatività a test molecolare o antigenico rapido.

Viene confermata, inoltre, la possibilità di raggiungere, nel periodo compreso tra il 26 aprile e il 15 giugno, una sola abitazione privata abitata, una volta al giorno tra le 5 e le 22. Viene aumentato da due a quattro il numero dei soggetti che possono effettuare tale spostamento e, come avveniva in precedenza, vengono esclusi dal computo i minori di 14 anni, e le persone con disabilità o non autosufficienti conviventi.

La suddetta possibilità di spostamento potrà avvenire solo nell’ambito del comune in zona arancione, mentre resta esclusa in zona rossa. Tali spostamenti potranno interessare anche territori regionali diversi collocati in zona gialla, a nulla rilevando l’eventuale attraversamento di regioni poste in zona arancione o rossa.