Quantcast
LiguriaNews Genova24 Voce del Tigullio Città della Spezia Voce Apuana

Crollo cimitero a Camogli, ripartono le operazioni con il pontone

Il cimitero e tutte le attività collegate al posizionamento e al ricollocamento delle salme è rigorosamente gestito da disposizioni dettate da ASL3.

Si è riunito nel pomeriggio il Centro Operativo Avanzato, attivo dal 28 febbraio scorso in Municipio, dalle 8 alle 18: il COA coordina tutte le operazioni a mare e terra relative al crollo della falesia di Camogli. Le convocazioni del COA vedono la partecipazione delle varie realtà coinvolte, ovvero il Sindaco Francesco Olivari, Maurizio Canessa (Responsabile Area Tecnica del Comune) con l’Ufficio Tecnico, Ufficio Concessioni cimiteriali, Comsubin, Vigili del Fuoco, Protezione Civile, Pubbliche Assistenze, Direttori Lavori e Sicurezza, Guardia Costiera, Carabinieri e Polizia Municipale.

Il sindaco Francesco Olivari, referente di tutte le forze coinvolte, segue e supporta le varie operazioni, effettua i sopralluoghi e gli incontri necessari allo svolgimento di tutte le attività correlate all’emergenza e trasmette le varie direttive agli Uffici Competenti. A disposizione di tutti gli operatori, il sindaco è coadiuvato da assessori e consiglieri che si avvicendano nell’affiancamento, oltre naturalmente al personale di tutti gli uffici coinvolti.

Il sindaco, la vicesindaca, gli assessori e tutti gli uffici comunali sono coinvolti attivamente per prestare ai cittadini accoglienza, disponibilità, presenza. La vicesindaca Elisabetta Anversa e l’assessore Italo Mannucci, talvolta affiancati dalle psicologhe della Protezione Civile, si occupano di contattare e incontrare i parenti dei defunti per dare le informazioni richieste o per informarli di eventuali ritrovamenti.

L’Ufficio Concessioni Cimiteriali riceve le famiglie che necessitano di informazioni tutti i giorni, dalle 9 alle 11; contatta le famiglie coinvolte, offrendo risposte alle loro richieste, cura gli aspetti logistici e la gestione dei recuperi, in stretta collaborazione con ASL3 -per quanto concerne le disposizione logistiche e igienico sanitarie-, con l’Ufficio Segreteria e con l’Ufficio Tecnico. Il cimitero e tutte le attività collegate al posizionamento e al ricollocamento delle salme è rigorosamente gestito da disposizioni dettate da ASL3.

L’Ufficio Tecnico, che ha diretto e coordinato tutti gli interventi di traslazione e messa in sicurezza dei feretri presenti all’interno dei loculi sul ciglio della frana e la conseguente demolizione dei loculi stessi con relativo smaltimento dei detriti, fino alla conclusione, con largo anticipo, delle operazioni, è a disposizione delle forze operative e supporta i loro interventi da ogni punto di vista.

Considerato il miglioramento delle condizioni meteo, è arrivato oggi il pontone piccolo con la chiatta e domattina, con l’arrivo del pontone grande, ripartiranno tutte le operazioni, previa riposizionamento delle panne. E’ stato inoltre completato l’intervento di monitoraggio con la collocazione degli estensimetri sulla massa presente sul bordo della falesia.