Quantcast
LiguriaNews Genova24 Voce del Tigullio Città della Spezia Voce Apuana

Destro gol e rinnovo ma non basta, il Genoa viene fermato dalla Fiorentina

I viola trovano il pareggio con Vlahovic e restano in 10 per il rosso a Ribery.

Più informazioni su

Genoa: Perin; Masiello, Radovanovic, Criscito; Biraschi, Strootman, Badelj, Behrami, Zappacosta; Destro, Scamacca. All. Ballardini

Fiorentina: Dragowski; Milenkovic, Pezzella, Quarta; Caceres, Bonaventura, Pulgar, Castrovilli, Venuti; Vlahovic, Ribery. All. Iachini

Arbitro: Maresca

Dieci gol e rinnovo automatico ma Mattia Destro può sorridere a metà perché il Genoa fa 1-1 contro la Fiorentina ma a pesare c’è una decisione dell’arbitro per un rigore non dato al grifone per un fallo su Zappacosta. Per i rossoblu comunque un punto ottenuto in undici contro dieci (espulso Ribery) e il terzultimo posto a + 10. Ballardini lascia a casa Pandev e in attacco la coppia inedita è composta da Destro e Scamacca. In mezzo inizialmente in panchina Zajc e in campo Behrami con Strootman e Badelj.

Pronti e via e al primo minuto arriva il giallo a Strootman che salterà la Juventus in quanto diffidato. Al 4’ ci prova Vlahovic di testa ma la palla termina fuori. Passano appena otto minuti e Milenkovic di testa non riesce a impegnare Perin. Il Genoa si scuote e al primo affondo trova il gol del vantaggio: bella azione sulla destra con Scamacca che in spaccata vede Destro bravo a infilare Dragowski per l’1-0. La Fiorentina però non si scompone e Vlahovic riesce a pareggiare battendo Perin all’angolino dopo un bell’assist di Castrovilli. Nonostante il gol subito il grifone cerca di tornare in vantaggio ma nel finale rischia di subire il 2-1 ma Castrovilli in rovesciata manda alto.

Nella ripresa la Fiorentina resta in 10 per il rosso comminato a Ribery per un brutto fallo su Zappacosta. Ballardini, in superiorità numerica le tenta tutte mettendo in campo le punte a sua disposizione e in due minuti ha le chance con Badelj e Scamacca non sfruttare a dovere. Nel recupero Eysseric atterra Zappacosta in area di rigore ma Maresca fa proseguire e il Var idem. Una decisione che fa arrabbiare anche il pacato Ballardini che a fine gara non parla della direzione di gara. Finisce qui, per il Genoa un punto verso la salvezza in vista di due sfide sulla carta difficili contro Juventus e Milan.

 

Più informazioni su