Quantcast
LiguriaNews Genova24 Voce del Tigullio Città della Spezia Voce Apuana

All’Ezio Scida il Genoa è spietato, Crotone al tappeto

Doppietta di Destro e gol di Czyborra. Con questo successo i rossoblu salgono a 21 punti in classifica.

Più informazioni su

Crotone: Cordaz; Magallan, Marrone, Golemic; Pereira, Messias, Zanellato, Benali, Reca; Simy, Di Carmine. All. Stroppa
Genoa: Perin; Masiello, Radovanovic, Criscito; Zappacosta, Strootman, Badelj, Zajc, Czyborra; Shomurodov, Destro. All. Ballardini

Arbitro: Giacomelli di Trieste

Con una doppietta di Destro e il gran gol di Czyborra il Genoa batte il Crotone 3-0 all’Ezio Scida: una vittoria che lancia la formazione rossoblu al 14esimo posto a 21 punti in classifica, a più 6 dalla terzultima e con la porta inviolata dal 6 gennaio (sconfitta 2-1 contro il Sassuolo).

Squadra che vince non si cambia e così in campo scendono gli undici che sono partiti contro il Cagliari con la coppia d’attacco Destro-Shomurodov. La prima occasione è del Crotone al 7’ ma la punizione battuta da Messias è debole e Perin para. Al 10’ ci prova Shomurodov ma Cordaz non si fa impensierire. Il Genoa c’è e al 18’ Badelj controlla male in area di rigore buttando alle ortiche il vantaggio che arriva al 24’ quando Destro è bravo a sfruttare una respinta errata di Magallan su cross di Zajc e a infilare Cordaz all’angolino. Per l’attaccante rossoblu si tratta dell’ottavo gol con il Genoa. Al 29’ c’è gioia anche per Czyborra: l’esterno sinistro con un cross al bacio di Zajc colpisce il pallone al volo e per il portiere del Crotone non c‘è nulla da fare. Prima del fischio finale Strootman colpisce di testa ma la palla termina alta.

Nella ripresa la musica non cambia e al 50’ Destro riceve ancora da Zajc e in mezzo a due difensori di punta batte Cordaz: nove gol in sedici partite per l’attaccante rossoblu. Ballardini inizia a ruotare gli uomini a sua disposizione togliendo Zajc e Shomurodov prima e poi Zappacosta e Destro facendo entrare Pjaca, Melegoni, Pandev e Ghiglione. Al 68’ Pjaca potrebbe segnare il 4-0 ma la conclusione termina fuori di poco e cinque minuti dopo cerca il gol Pandev senza inquadrare la porta. Prima del fischio finale di Giacomelli il palo colpito da Benali del Crotone nell’unica occasione da parte dei padroni di casa. Per il Genoa dall’arrivo di Ballardini una sola sconfitta e una classifica che ora fa molto meno paura.

Più informazioni su