LiguriaNews Genova24 Voce del Tigullio Città della Spezia Voce Apuana

Destro e Criscito, il Genoa ritrova la vittoria: Spezia battuto 2-1

Ballardini riparte con il botto sulla panchina dei rossoblu.

Più informazioni su

Spezia: (4-3-3): Provedel; Vignali, Erlic, Chabot, Marchizza; Estevez, Ricci, Maggiore; Farias, Gyasi, Nzola.

Genoa (3-5-2): Perin; Masiello, Radovanovic, Criscito; Ghiglione, Lerager, Badelj, Behrami, Czyborra; Pandev, Destro. All. Ballardini

Arbitro: Massa di Imperia

Il Genoa risorge al Picco alla prima di Ballardini vincendo 2-1 contro lo Spezia grazie ai gol di Destro e Criscito e sale a 10 punti in classifica e ora la corsa per la salvezza si riapre con – 2 punti dalla quartultima che sono proprio gli aquilotti.

Ballardini si affida al 3-5-2 con Radovanovic al centro di difesa insieme a Masiello e Criscito. In mezzo Behrami, Lerager e Badelj con Ghiglione e Czyborra sugli esterni. In attacco spazio a Destro e Pandev.

La prima occasione è per lo Spezia e coincide con il gol di Nzola bravo a ricevere da Gyasi, superare Radovanovic e infilare Perin. Al 16′ il Genoa trova il pareggio con Destro che riceve da Pandev e infila Provedel all’angolino. La formazione di casa ci prova con Maggiore ma Perin c’è. Poi il primo tempo scivola via senza altre occasioni.

Nella ripresa Italiano toglie Chabot e inserisce Terzi che però commette la frittata al 72′ quanto atterra Behrami. Prima Massa ammonisce Destro per proteste, poi richiamato dal Var concede il penalty che Criscito realizza. E’ 2-1. Lo Spezia però non c’è e il Genoa rischia di triplicare prima con Destro di testa e poi con Scamacca subentrato all’autore del pareggio ma Provedel dice no. Finisce qui al Picco, il Genoa può esultare e godersi la seconda vittoria in campionato. Alla ripresa, il 3 gennaio ci sarà la Lazio.

Più informazioni su