LiguriaNews Genova24 Voce del Tigullio Città della Spezia Voce Apuana

La Samp cade sotto i colpi di Lozano e Petagna: il Napoli vince 2-1

A nulla il gol di Jankto nel primo tempo. Thorsby ammonito salta Verona per squalifica.

Più informazioni su

Napoli: Meret; Di Lorenzo, Manolas, Koulibaly, Ghoulam; Fabian, Demme; Politano, Zielinski, Insigne; Mertens. All. Gennaro Gattuso.

Sampdoria: Audero; Ferrari, Yoshida, Colley, Augello; Candreva, Ekdal, Thorsby, Jankto; Verre Quagliarella. All Claudio Ranieri.

Arbitro: La Penna

Augello si perde Lozano che quando entra fa il bello e cattivo tempo e la Sampdoria perde 2-1 contro il Napoli nello stadio intitolato a Maradona. Ranieri si affida al 4-4-1-1 con Verre a supportare Quagliarella e Gabbiadini non al top in panchina.

La prima azione è del Napoli al 6′ con Zielinski che calcia di sinistro ma Audero para a terra. Passano due minuti e tocca alla Sampdoria con Thorsby bravo a colpire di testa ma Ghoulam sulla linea respinge salvando i suoi che però cadono al 20′: Verre lancia Jankto che di potenza batte Meret. Un gol che non scuote i padroni di casa che provano con i cross dalle fasce a mettere in crisi la difesa della Sampdoria. L’unica azione degna id nota degli uomini allenati da Gattuso arriva al 45′ con Insigne che calcia tutto solo dal limite ma Audero manda in corner.

Nella ripresa Gattuso azzecca i cambi e porta a casa i tre punti: dentro Petagna e Lozano, fuori Fabian e Politano. Al 53′ arriva il pareggio del Napoli: Candreva perde palla, Insigne la recupera e lancia Mertens bravo a trovare Lozano in area che supera Augello e infila Audero. Il gol carica i partenopei che trovano il 2-1 con Petagna bravo a sfruttare una progressione di Lozano sulla sinistra. Da quel momento la Sampdoria fatica a ritrovarsi e l’unica azione degna di nota è di Candreva con un tiro da fuori area deviato da Meret. Finisce qui, per la Sampdoria altro ko contro una big ma non c’è tempo per recriminare, mercoledì al Bentegodi sfida al Verona senza Thorsby ammonito e squalificato per provare a muovere la classifica che al momento nelle ultime tre posizioni resta congelata.

Più informazioni su