LiguriaNews Genova24 Voce del Tigullio Città della Spezia Voce Apuana

Thorsby illude la Samp, al Ferraris il Bologna mette la freccia: è 2-1

Autorete di Regini e gol di Orsolini condannano i blucerchiati alla seconda sconfitta stagionale.

Sampdoria: Audero; Bereszynki, Yoshida, Colley, Regini; Thorsby, Ekdal, Silva; Candreva, Quagliarella, Damsgaard. All. Ranieri

Bologna: Skorupski; De Silvestri, Tomiyasu, Danilo, Hickey; Svanberg, Schouten; Orsolini, Soriano, Barrow; Palacio. All.: Mihajlovic.
Arbitro: Marinelli di Tivoli

Prima un’ autorete di Regini e poi un gol di Orsolini condannano la Sampdoria alla sconfitta 2-1 in casa contro il Bologna: i blucerchiati, dopo aver conquistato punti contro le cosiddette grandi, cadono contro le squadre in lotta per la salvezza portando a casa soltanto un pareggio (nel derby).
Ranieri cambia modulo passando al 4-3-3 con Candreva e Damsgaard nel tridente insieme a Quagliarella e in mezzo Thorsby, Ekdal e Silva. La Sampdoria parte forte e al 7′ trova il vantaggio con Thorsby su angolo battuto alla perfezione da Candreva. Otto minuti dopo ci prova Quagliarella ma il pallone finisce alto. Un minuto dopo è Palacio a impensierire Audero che però sventa la minaccia deviando in corner. Al 24′ la più ghiotta occasione per il Bologna è con Orsolini che in pallonetto però spedisce sulla traversa. Al 44′ sugli sviluppi del corner battuto da Orsolini Regini svirgola male il pallone che termina nella sua porta, è 1-1. Finisce così il primo tempo al Ferraris.
Nella ripresa il Bologna effettua il sorpasso: cross di Barrow, Orsolini di testa supera Regini e batte Audero. La Sampdoria ci prova a reagire con Candreva ed Ekdal ma le loro conclusioni vengono murate dalla retroguardia emiliana. Ranieri cambia puntando sulla difesa a tre con Jankto al posto di Regini e mettendo Ramirez a supporto di Quagliarella: il capitano ha l’occasione per pareggiare ma si divora un gol clamoroso a tu per tu con Skorupski. Nel finale il Bologna potrebbe triplicare in contropiede senza riuscirci. Finisce qui al Ferraris e per la Sampdoria è un brutto stop: giovedì c’è il derby di Coppa Italia per provare a passare il turno e poi lunedì alle 18.30 la sfida a un altro ex, Marco Giampaolo e il suo Torino.