LiguriaNews Genova24 Voce del Tigullio Città della Spezia Voce Apuana

Dal gol alla Fiorentina all’Albenga per Vittiglio, "La stessa gioia di quella sera!"

Il difensore del Rapallo Rivarolese ha fissato il pareggio contro gli ingauni riassaporando il gol dopo sette anni. L'ultimo lo aveva segnato in Serie A con la maglia del Pescara contro i "viola"

Più informazioni su

Dalla Serie A all’Eccellenza della Liguria, dalla Fiorentina all’Albenga…sette anni esatti dopo Marco Vittiglio ha riassaporato il gusto del gol.

Il forte difensore del Rapallo Rivarolese domenica scorsa ha fissato il pareggio per la squadra ruentina contro la corazzata affidata a mister Lepore ritrovando una rete che gli mancava da quando, in Serie A, con la maglia del Pescara bucò il portiere della Fiorentina. In un post sulla propria pagina Facebook il giocatore ha voluto racchiudere tutte le emozioni per questa rete.

Questo gol ha davvero un significato immenso per me.

7anni… 7anni che non segnavo. 7anni da quella sera per me indimenticabile.

Un percorso totalmente diverso da quello che avevo progettato e che mi aspettavo. Tutt’altro. Sono certo che molti hanno pensato e pensano che io abbia avuto solo culo quella sera del 2013, del resto parlano i fatti: ora sono a giocare in Eccellenza.

È vero, hanno ragione. I fatti dicono questo. Ma dicono anche tanto altro. Non mi interessa difendermi o giustificare il mio percorso.

Dico solamente che guardando a tutto ciò è accaduto da quella sera, tutto mi ha permesso di diventare un po’ più uomo, limitato, ma certo di essere voluto bene non per quello che faccio, ma perché ci sono.

E soprattutto tutto, ma proprio tutto, mi ha preparato ad esultare così, di nuovo davanti a mio padre,mia madre e la mia sorellina (l’unica delle tre sorelle che quella sera non c’era, stavolta mancavano le altre due) per un gol segnato 5 categorie più in basso, ma che per tutto ciò che è stata la mia vita fino ad ora non può che avere lo stesso gusto e suscitare la stessa gioia di quella sera.“

Più informazioni su